Top 10 università, il riscatto delle italiane  

Scritto da il 28 febbraio 2018

Top 10 università, il riscatto delle italiane

(Fotogramma)

Pubblicato il: 01/03/2018 08:23

La Sapienza è la migliore università al mondo in Scienze dell’Antichità. Ma anche il Politecnico di Milano, la Bocconi e l’Università di Pisa non sono da meno. Sono alcuni dei dati emersi dall’ottava edizione del QS World University Rankings by Subject, pubblicata ieri dagli analisti della formazione universitaria QS Quacquarelli Symonds, che classifica l’eccellenza delle migliori università al mondo in 48 discipline e in cinque macro aree di studio.

L’Ateneo romano supera Cambridge (seconda) Oxford (terza) e Harvard (quinta), entrando tra le top 10 per Archeologia (al nono posto). Inoltre, si piazza tra le Top 50 al mondo anche per Scienze Archivistiche e Librarie (33esima), Fisica e Astronomia (39esima) e Scienze Naturali (50esima). Tra le Università italiane in classifica c’è anche il Politecnico di Milano che conquista il quindo posto al mondo in Design, e il nono posto in Architettura e in Ingegneria Civile e Ambientale. Inoltre, sale al 17esimo posto in Ingegneria Meccanica e ottiene lo stesso risultato per la macro area di studio Ingegneria e Tecnologia. Polimi ottiene altri due piazzamenti tra le Top-50: 35esimo per Ingegneria Elettronica e 44esimo per Informatica.

L’unica altra italiana tra le Top-10 al mondo è l’Università Bocconi, che sale al decimo posto in Business & Management, una tra le discipline più competitive. Inoltre, Bocconi guadagna sei posizioni in Scienze Sociali e Management, piazzandosi all’11esimo posto, quattro in Contabilità e Finanza, dove sale al 29esimo posto e mantiene il 16esimo posto nella classifica mondiale di Economia.

L’Università di Bologna (UNIBO) è presente nella Top 100 più di ogni altra università italiana, posizionandosi in questo range in 25 discipline, quattro in più rispetto al 2017. L’ Università degli Studi di Pisa ottiene il 12esio posto Scienze dell’Antichità, seguita da Università degli Studi di Roma – Tor Vergata al 13esimo. Per entrambe, questo risultato è il più alto mai ottenuto in questa classifica e lo stesso vale per l’Università degli Studi di Pavia (UNIPV), che si posiziona al 30esimo posto, Scuola Normale Superiore di Pisa (40esimo) e l’Università degli Studi di Siena (50esimo) in questa disciplina, inclusa per la prima volta quest’anno, in cui l’Italia eccelle e domina.

L’Università degli Studi di Napoli Federico II , invece, è l’unico ateneo del sud Italia tra i primi cento al mondo in una disciplina. L’eccellenza della più importante università partenopea si esprime al massimo nell’Ingegneria Civile e Ambientale (51-100) in questa classifica.

Per compilare la classifica, QS ha analizzato i corsi di laurea e post-lauream di 4.522 atenei in 75 nazioni, 198 milioni di citazioni e 22.4 milioni di research papers. Si tratta di uno studio che include le opinioni di 75mila accademici internazionali e di 40mila responsabili delle risorse umane e altre figure manageriali responsabili per le assunzioni.

L’Università di Harvard continua a dominare il ranking, classificandosi al primo posto in quattordici discipline, seguita dal Massachusetts Institute of Technology (MIT), che primeggia in undici e dall’Università di Oxford, numero uno in quattro discipline. Anche l’Università di Cambridge vanta una performance da record, posizionandosi tra le prime dieci in ben 37 discipline.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background