“Voglio uccidere tutti i marocchini”, 40enne ammazza pusher 

Scritto da il 28 febbraio 2018

Accoltellato per droga, l'assassino tradito dalla convivente

Pubblicato il: 01/03/2018 09:56

E’ stato arrestato il presunto autore dell’omicidio di Azeddine Ghazal, 28enne di origine marocchina, accoltellato a morte all’alba del 26 gennaio scorso a Briosco, in provincia di Monza e Brianza, lungo la strada provinciale 102 allo svincolo con la statale 36 ‘lago di Como e dello Spluga’. In manette è finito A.I., classe 1978, residente in Lurago d’Erba (Como). I militari del Nucleo operativo e radiomobile della di Cantù, della stazione di Lurago d’Erba e i poliziotti della squadra Mobile di Milano, con il coordinamento della procura di Monza, hanno dato esecuzione al provvedimento di fermo dopo le rivelazioni della convivente del presunto assassino.

Una ricostruzione che ha consentito di ritrovare l’arma, un coltello da cucina, utilizzato per colpire all’addome la vittima. Il 40enne, secondo quanto ipotizzato, sarebbe andato già armato dal giovane marocchino, “con il chiaro intento di prendere lo stupefacente senza pagarlo” e per non subire ritorsioni avrebbe deciso di ucciderlo. Quindi sarebbe rientrato a casa lasciando l’arma del delitto nel lavello della cucina. Alla convivente avrebbe manifestando l’intendimento di “uccidere tutti i marocchini”. Confidenze che la donna non si è più sentita di portare sulla coscienza: da qui la decisione di raccontare tutta la verità ai carabinieri di Lurago d’Erba. Il fermo è stato convalidato e per l’uomo, accusato di omicidio, si sono aperte le porte della casa circondariale di Como.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background