Grasso: “Rimetteremo l’art.18”  

Scritto da il 1 marzo 2018

Grasso: Rimetteremo l'art.18

(Fotogramma)

Pubblicato il: 02/03/2018 20:38

“Come fanno una ragazza o un ragazzo a mettere su famiglia, a comprare casa, a fare un figlio se non hanno un lavoro ben pagato e stabile? Siamo malati di precarietà“. A dirlo a Palermo è il leader di LeU, Pietro Grasso. “Abbiamo azzerato le tutele, rimetteremo l’articolo 18. Il lavoro è il nostro primo pensiero: senza un vero lavoro – non quello del Jobs Act – non puoi crearti un futuro“. Lavoro, ma anche previdenza. “Un’altra cosa per noi fondamentale è il tema delle pensioni. La legge Fornero va riscritta da capo. Punto” dice Grasso. “La sinistra è l’unico argine che ci può essere all’avanzata della destra – aggiunge -. Il nostro obiettivo è costruire il partito della sinistra a partire dal 5 marzo”.

BUONA SCUOLA – “Cancelliamo la cosiddetta ‘buona scuola’, un vero disastro che è riuscita nel difficile compito di scontentare tutti, dagli studenti ai professori. E poi via le tasse universitarie, studiare e prepararsi per il mondo del lavoro deve essere gratuito per chi è in regola con gli esami”. E’ quanto ha detto a Palermo il leader di LeU, Pietro Grasso, aggiungendo: “Rimettiamo il diritto allo studio al centro dell’azione politica. Vogliamo 150.000 posti in più negli asili nido perché non posso accettare che quest’anno 25.000 mamme abbiano dovuto smettere di lavorare perché mancano le strutture per i loro figli. Qui in Sicilia il dato sugli asili nido è 3 per cento contro una media nazionale di 22 e una europea del 33. In due parole: cosi non va”.

IUS SOLI – “La legge sullo ius soli sarà tra le prime battaglie che affronteremo nella nuova legislatura – avverte Grasso -. Vogliamo davvero una terra dove gli esseri umani siano liberi e uguali e dove un bambino che nasce e che studia non debba sentirsi straniero in quella che è la sua patria. I processi di cambiamento vanno governati con intelligenza e visione, non con la demagogia e il populismo”.

ALLEANZE – “Prima il M5S non si voleva alleare con nessuno, poi aprono a tutti ma allargano alle loro condizioni. Non è così che si può pensare di fare delle alleanze. Noi saremo fermi nel non allearci mai con la destra, nel seguire i nostri valori e principi della sinistra per costituire il 5 marzo il nuovo partito della sinistra“. Così Pietro Grasso a Palermo. Alla domanda se anche il Pd di Renzi farà parte di questo partito della Sinistra Grasso replica: “Partiamo con i partiti della sinistra che già ci sono, non fatemi delle trappole… Parlo dei partiti della sinistra che fanno già parte di Liberi e Uguali”.

ASTENSIONISMO – “Poco fa ho incontrato una persona che mi ha detto: ‘Io sono uno uscito dal bosco e sono con lei'” ha detto Grasso a proposito del rischio astensionismo. “Questo mi dà l’esatta dimensione di come ci siano tante persone deluse che, però, possono trovare in noi un punto di riferimento per ricostruire la sinistra e insieme il Paese”. “Questo per noi è importante e ci dà la forza di andare avanti in questa missione” conclude.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background