Il dramma  

Scritto da il 4 marzo 2018

Il dramma

Davide Astori (AFP PHOTO)

Pubblicato il: 05/03/2018 06:46

Un fulmine a ciel sereno. Una morte, a soli 31 anni, che sconvolge il mondo del calcio. Un malore nella notte, tra sabato e domenica: Davide Astori, capitano della Fiorentina, è scomparso mentre si trovava con la squadra in un albergo di Udine in attesa della sfida di campionato contro la formazione friulana.

La notizia è stata data dalla società viola che, attraverso una nota, si è detta “profondamente sconvolta”. Così come tutti coloro che, ora dopo ora, sono venuti a sapere della tragica scomparsa. Da Totti a Buffon, l’Italia del pallone – calciatori e tifoserie – ha manifestato la propria commozione e il proprio dolore per la morte del difensore.

COMMOZIONE – A Genova – mentre si attendeva la sfida tra Genoa e Cagliari (poi rinviata come tutte le altre partite di serie A) – l’annuncio della morte è stato accolto da un lungo e commosso applauso del pubblico.

Davide, nato a San Giovanni Bianco (in provincia di Bergamo) il 7 gennaio 1987, lascia la compagna Francesca Fioretti e una bimba di 2 anni.

CARRIERA – Inizia nel Ponte San Pietro per approdare poi nelle giovanili del Milan. Dalla stagione 2005-06 arriva in primavera e, la stagione successiva, iniziano i prestiti che gli fanno fare i primi passi nel calcio di qualità: prima in C1 con il Pizzighettone, poi con la Cremonese.

Il grande salto è con la maglia del Cagliari, squadra a cui Astori ha legato gran parte della sua carriera: il difensore arriva in Sardegna, inizialmente in comproprietà con il Milan, nel 2008, anno del suo esordio a 21 anni in A.

NAZIONALE – Astori veste la maglia rossoblù per 6 anni dal 2008 al 2014. Poi veste la maglia della Roma nella stagione 2014-2015, che segna anche il debutto in Champions League. Poi la Fiorentina, di cui proprio in questa stagione era diventato capitano. Cesare Prandelli lo convoca nella Nazionale nel 2010: con la maglia azzurra Astori conta 14 presenze e un gol.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background