“Ci sono passato”, Cassano sconvolto per Astori  

Scritto da il 5 marzo 2018

Ci sono passato, Cassano sconvolto per Astori

Antonio Cassano (Fotogramma)

Pubblicato il: 06/03/2018 11:19

“Sempre gentile, incapace di dire una parola fuori posto, uno che sa stare al mondo”. Così Antonio Cassano parla in un’intervista al ‘Corriere della Sera’ di Davide Astori, il capitano della Fiorentina morto domenica mentre si trovava con la squadra in un albergo di Udine. Il fantasista si dice “sconvolto” dalla notizia. “Anzi – aggiunge – sono oltre, non saprei neanche io dire come mi sento in questi giorni”.

“Davide – continua – era un amico che avevo incontrato tante volte in Nazionale. Un amico di 31 anni, nessuno dovrebbe morire a quell’età”. Poi, ricordando l’operazione al cuore subita sette anni fa, dice: “Mi sento anche strano, certo: tutti sanno quello che mi è accaduto nel novembre 2011, quando giocavo con il Milan”. “Ora sto bene, benissimo. Certo – sottolinea – il mio è stato un problema completamente diverso, comune al 30% degli italiani. Mi hanno inserito un ‘ombrellino’ e problema risolto”.

Cassano non mette sotto accusa i controlli medici. “Si fanno e sono attenti, ma certe cose – afferma – non si possono individuare, me lo hanno spiegato con attenzione quando è capitato a me”. “Ripeto – spiega -, non si può morire a 31 anni. Però purtroppo è successo e può succedere”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background