Saipem, rosso di 328 milioni nel 2017 

Scritto da il 5 marzo 2018

Saipem, rosso di 328 milioni nel 2017

Pubblicato il: 06/03/2018 10:42

Saipem chiude il 2017 con una perdita di 328 milioni di euro, al netto di svalutazioni e oneri tributari e da riorganizzazione per 374 milioni (perdita di 2.087 milioni nel 2016, al netto di svalutazioni e oneri per riorganizzazione per 2.313 milioni di euro). Il risultato netto adjusted è positivo per 46 milioni (226 milioni nel 2016). I ricavi ammontano a 8.999 milioni di euro, in calo del 9,8% rispetto al 2016, a causa della contrazione di attività nei settori E&C offshore, floaters e drilling.

L’Ebitda adjusted ammonta a 964 milioni (1.266 milioni nel 2016); il risultato netto adjusted è 46 milioni, rispetto ai 226 milioni del 2016, penalizzato dalla contrazione del risultato operativo, nonché da un aumento degli oneri finanziari e del tax rate. L’indebitamento finanziario netto al 31 dicembre 2017 ammonta a 1.296 milioni, con una riduzione di 154 milioni rispetto al 31 dicembre 2016. Il cda ha deliberato di proporre all’assemblea di non distribuire dividendi.

Per l’ad di Saipem, Stefano Cao “i risultati del 2017, nonostante il perdurare di uno sfidante contesto di mercato, hanno confermato la solida performance operativa e gestionale più volte sottolineata nel corso dell’anno, registrando un trend in costante diminuzione del debito netto e una buona acquisizione di nuovi contratti”. Il portafoglio ordini a fine 2017, abbinato alle previsioni sulle offerte commerciali in corso, “permettono di prevedere ricavi di circa 8 miliardi per l’esercizio 2018, con una marginalità a livello di Ebitda adjusted superiore al 10%”. Gli investimenti tecnici sono previsti attorno ai 300 milioni di euro, il debito netto dovrebbe attestarsi a circa 1,1 miliardi a fine 2018.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background