Troppa caffeina per gli adolescenti italiani  

Scritto da il 6 marzo 2018

Troppa caffeina per gli adolescenti italiani

Caffé

Pubblicato il: 07/03/2018 16:53

La passione per il caffè ‘contagia’ i giovanissimi italiani, che consumano troppa caffeina. Più di tre quarti (76%) degli adolescenti italiani, infatti, assumono caffeina quotidianamente e quasi la metà (46%) ha superato i limiti massimi raccomandati dall’American Academy of Pediatrics. E’ quanto emerge da uno studio condotto dai ricercatori dell’Università di Foggia facendo compilare ai ragazzi alcuni questionari anonimi, pubblicato su ‘Acta Paediatrica‘.

Nell’indagine sono stati coinvolti 1.213 adolescenti, dai 12 ai 19 anni, di quattro scuole del Sud Italia: il caffè è stata la bevanda con caffeina più frequentemente consumata e la prima causa dell’assunzione giornaliera di questa sostanza eccitante, seguito da bibite analcoliche ed ‘energy drink’. I ricercatori hanno sottolineato che l’eccesso di caffeina può essere pericoloso per gli adolescenti, causando nervosismo, agitazione, disturbi del sonno, ipertensione.

“Questi risultati potrebbero essere utilizzati per una campagna di sensibilizzazione che si concentri principalmente sulla riduzione del consumo di caffeina tra gli adolescenti”, ha detto l’autore senior dello studio Angelo Campanozzi, dell’Università di Foggia. “Poiché le abitudini alimentari si sviluppano durante l’infanzia e l’adolescenza, l’educazione per mantenere basso l’apporto di caffeina durante l’adolescenza è fondamentale – ha concluso – per ridurre le cattive abitudini future in età adulta”.

Svegliarsi con l’aroma di caffè o cappuccino è un rito cui molti adolescenti italiani non vogliono rinunciare. “Ma i teenager non dovrebbero consumare più di 3 tazzine di caffè al giorno, un limite massimo che include anche altre possibili fonti di caffeina, come le bibite zuccherate e gli energy drink. Il rischio, infatti, è quello di incappare in problemi di sonno, irrequietezza, cefalea, tremori”. Parola di Giuseppe Morino, responsabile dell’Unità operativa di educazione alimentare dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma.

“E’ vero – spiega Morino all’Adnkronos Salute – i giovanissimi italiani consumano troppa caffeina. E a preoccupare non è solo l’espresso o il cappuccino, ma anche il fatto che a questi si sommano bibite dolci ed energy drink”. “Se consideriamo un limite di 150 mg per un ragazzo di 50-60 kg, ecco che non si possono superare le tre tazzine al giorno, o un enerdy drink più un caffè”. Il pericolo è “l’effetto sballo, che si abbina a problemi di sonno favoriti dal fatto che spesso i ragazzi fanno molto tardi, tra smartphone e pc, o saltano la colazione”.

L’eccesso di caffeina non si limita a incidere solo sul riposo e sulla tranquillità dei giovanissimi. “Uno studio sulle cavie qualche anno fa ha mostrato che incide sullo sviluppo del tessuto cerebrale a livello delle connessioni delle sinapsi”. Dunque la raccomandazione per gli adolescenti “è quella di non superare le 3 tazzine al giorno“.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background