Ragazza di Chernobyl violentata, la video-richiesta di aiuto  

Scritto da il 7 marzo 2018

“Questa è la mia camera. E’ un bel monolocale?”. Inizia così il video-messaggio registrato dalla ragazza di origine bielorusse che, da quando aveva 10 anni, veniva in Italia in estate, ospite della coppia, per un progetto di accoglienza per i bambini vittime delle radiazioni di Chernobyl.

INVALIDITA’ – A maggio 2014, appena maggiorenne, mentre è in bicicletta, rimane vittima di un incidente che le causa un’invalidità dell’80% e per il quale l’assicurazione le liquida 2.120.000,00 euro di risarcimento.

LA TRUFFA – Soldi di cui la coppia – arrestata con l’accusa, a vario titolo, di maltrattamenti, truffa, circonvenzione di incapace e violenza sessuale – voleva appropriarsi senza averne titolo.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background