La Juve vola a +4  

Scritto da il 13 marzo 2018

La Juve vola a +4

(Afp)

Pubblicato il: 14/03/2018 20:06

Dodicesima vittoria di fila della Juventus che supera 2-0 all’Allianz Stadium l’Atalanta nel recupero della 26esima giornata di Serie A, e allunga in vetta al campionato a + 4 sul Napoli. A decidere la sfida le reti, una per tempo, di Higuain e Matuidi, quest’ultimo servito da un assist del ‘Pipita’, protagonista assoluto del match. La squadra di Gasperini non sfigura sul piano del gioco al cospetto dei primi della classe mancando però al momento della conclusione. Dopo tre minuti si fanno vedere gli ospiti con una bella triangolazione Ilicic-Cristante-Gomez, il ‘Papu’ calcia di prima intenzione col destro e palla alta sopra la traversa. Al 10′ tacco di Mandzukic a servire Asamoah che mette un pallone rasoterra al limite dell’area: Douglas Costa conclude col sinistro di prima intenzione ma Haas compie un grande intervento e respinge la sfera. Al 20′ ancora padroni di casa pericolosi con Matuidi che va al tiro a botta sicura da dentro l’area e Palomino che riesce a salvare con un intervento di ginocchio. Un minuto prima della mezz’ora passano i bianconeri: veloce contropiede condotto da Douglas Costa, assist per Higuain, con l’argentino che entra in area e batte Berisha con un preciso destro. Prima della fine del tempo grande giocata ancora del ‘Pipita’, che salta Mancini e conclude con un destro a giro da fuori area che finisce di un soffio a lato.

In avvio di ripresa grande occasione per l’Atalanta. Sugli sviluppi di un corner battuto da Ilicic, Mancini colpisce di testa a botta sicura con il pallone che termina a lato di un soffio a Buffon battuto. Al 18′ grande giocata di un ispirato Higuain che lancia Douglas Costa in campo aperto, l’esterno brasiliano arriva in area e calcia in diagonale col destro, Berisha si supera e devia la sfera che scheggia il palo. Poco dopo Dybala serve Pjanic che va al tiro poco fuori dall’area ma manda alto. Gasperini prova il tutto per tutto e inserisce prima Petagna e poi anche Cornelius ma poco dopo la mezz’ora i nerazzurri restano in 10 per due cartellini gialli presi nel giro di un paio di minuti da Mancini. All’81 Matuidi chiude il match dopo una azione a ritmo di tango argentino. Dybala crossa rasoterra dalla sinistra, Higuain controlla e apre per il francese che, libero in area di rigore, piega Berisha con un piatto sinistro.


Continua a leggere

Prossimo Articolo

Bomba meteo in arrivo  


Thumbnail
Articolo Precedente

Icardi stende il Diavolo  


Thumbnail

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background