Si impicca in treno l’uomo dei misteri italiani  

Scritto da il 14 marzo 2018

Si impicca in treno l'uomo dei misteri italiani

Pubblicato il: 15/03/2018 15:24

E’ stato identificato il corpo dell’uomo ritrovato senza vita ieri a bordo di un treno alla stazione ferroviaria di Savona: si tratta di Osvaldo Cocucci, 88 anni, italoargentino il cui nome è legato ad alcuni dei grandi misteri italiani, ai processi a Giulio Andreotti e alla morte di Michele Sindona. L’anziano, secondo quanto confermato dalla squadra mobile di Savona che si è occupata delle indagini, si è tolto la vita ieri impiccandosi con un foulard all’interno di uno dei bagni di un treno Thello in viaggio da Nizza verso Genova e Milano.

Il cadavere è stato scoperto alla stazione di Savona: sul posto sono intervenute la polfer e la polizia che hanno avviato accertamenti. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti l’uomo era gravemente malato e viaggiava spesso diretto nel capoluogo ligure per le cure. Da approfondimenti è risultato come Cocucci soffrisse da tempo di problemi di depressione e avesse già manifestato intenzioni suicide. Il corpo è stato messo a disposizione dell’autorità giudiziaria e sabato è stata fissata l’autopsia.

Il nome di Cocucci, legato alla malavita milanese, appariva anche nelle relazioni della commissione parlamentare antimafia citato come capo di una banda di cui era membro anche Federico Cerniglia, divenuto poi collaboratore di giustizia.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background