Trapassato da una barra d’acciaio  

Scritto da il 14 marzo 2018

Trapassato da una barra d'acciaio

(Fotogramma)

Pubblicato il: 15/03/2018 16:46

Trapassato da una barra d’acciaio. E’ quanto accaduto a un operaio indiano, caduto da un palazzo in costruzione e miracolosamente salvo dopo il terribile incidente. A riportare la notizia è il Mail Online.

Salim Sheikh, 33 anni, stava lavorando al primo piano di un nuovo edificio a Nashik, nel Maharashtra, quando è scivolato cadendo su una pila di barre d’acciaio. A trafiggerlo dall’inguine, e infilzarlo per l’intera lunghezza del corpo fino al collo, una barra di 130 centimetri. Letteralmente impalato, a Salim sono stati perforati intestino tenue, colon, fegato, diaframma e polmoni ma, incredibilmente, l’uomo è sopravvissuto all’incidente.

Portato d’urgenza prima nei presidi medici locali e poi in ospedale (percorrendo in totale 165 km con la barra in metallo conficcata nel corpo), Salim è stato poi operato dai chirurghi che hanno finalmente rimosso il palo – che ha sfiorato il cuore di pochi centimetri – nel corso di un intervento durato 5 ore. Dopo soli due giorni di terapia intensiva, Salim è stato dimesso dal reparto, spostato in medicina generale e dovrebbe riprendersi completamente.

Il dottor Ajay Bhandarwar, parte del team che ha operato l’uomo, ha spiegato: “Il paziente è stato in grado di sopravvivere all’incidente poiché ha mancato per poco i vasi principali. Il paziente è stato abbastanza fortunato da evitare lesioni a importanti strutture nell’addome come vescica urinaria, reni e vena cava inferiore e la vena cava superiore nel torace”. Le sue condizioni sono ora giudicate ‘soddisfacenti’


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background