Piazza Affari positiva con energia e banche, Ftse Mib +0,63%  

Scritto da il 15 marzo 2018

Borse europee partono deboli, a Milano bene Tim

Pubblicato il: 16/03/2018 10:28

Avvio debole per le piazze finanziarie europee, ad eccezione di Milano che registra in apertura un progresso dello 0,29% per poi limare a +0,08% a 22.727. A sostenere il listino milanese nei primi scambi è Telecom Italia. La compagnia di telecomunicazioni registra un progresso dell’1,25% in apertura dopo che Elliott ha reso pubblica una lettera inviata agli azionisti, nella quale rivendica la necessità di un board indipendente che crei valore per la società, e fa sapere di detenere oltre il 5% delle quote tra azioni ordinarie (oltre il 3%) e “altri strumenti finanziari”. Nel resto del Vecchio Continente, a mezz’ora dall’inizio degli scambi, Parigi avanza dello 0,13%, Madrid segna +0,03%, Londra +0,08%. Non apre ancora la Borsa di Francoforte per problemi tecnici.

Diversi i dati macroeconomici che saranno diffusi in giornata, a partire dal dato sull‘inflazione di febbraio in Italia e nella zona euro. Indicazioni market mover arriveranno poi dagli Usa con i permessi per costruzioni rilasciati a febbraio, le concessioni edilizie e le aperture di nuovi cantieri edili. E ancora, la posizione industriale di febbraio, la produzione manifatturiera, le aspettative dei consumatori del Michigan e l’indice di fiducia sempre del Michigan.

Intanto sul paniere principale di Piazza Affari, oltre a Tim, si mette in luce Unicredit (+1%). Pesanti invece alcuni titoli del comparto industriale: Cnh -1,08%, Leonardo -1,03%, Atlantia -0,85% e Fca -0,65%. Eni viaggia piatta in attesa del piano industriale che sarà diffuso in giornata.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background