Chi è il prossimo?  

Scritto da il 16 marzo 2018

Chi è il prossimo?

Donald Trump e McMaster (AFP PHOTO)

Pubblicato il: 17/03/2018 13:48

‘Who’s next?’. Casa Bianca sotto i riflettori per la lunga scia di licenziamenti e dimissioni di funzionari di primo piano o di collaboratori di Donald Trump.

Il presidente non sembra preoccupato, anzi. Secondo quanto riportato da alcune testate americane – tra cui ‘Abc news’ – durante un incontro nello Studio Ovale con il vicepresidente Mike Pence e il capo dello staff John Kelly, Trump avrebbe scherzato, chiedendo ai presenti: chi sarà il prossimo?

MCMASTER – Da giorni, infatti, circolano alcune voci riguardanti, tra gli altri, il consigliere per la sicurezza nazionale Raymond McMaster. Ma il capo di gabinetto della Casa Bianca ha incontrato il personale dell’amministrazione di Washington per rassicurare tutti sul fatto che “non ci saranno cambiamenti immediati”.

Trump ha poi assicurato ai suoi consiglieri che anche il posto del suo chief of staff “è sicuro al 100%” si legge sul ‘Wall Street Journal’, sottolineando che il presidente e Kelly si sono incontrati e avrebbero risolto le divergenze provocate dal modo in cui lunedì scorso presidente ha licenziato, via Twitter, l’ormai ex segretario di Stato Rex Tillerson.

KELLY – Kelly – che venerdì scorso aveva avvisato Tillerson dell’intenzione del presidente di rimuoverlo (senza però fornire una data certa o una comunicazione ufficiale) – era rimasto contrariato dal modo in cui era stato trattato il segretario di Stato.

Nei corridoi di West Wing si temeva la reazione del presidente, sempre più intenzionato a costruirsi una squadra di consiglieri che aderiscono in modo totale alle sue direttive. Ma “Kelly non va da nessuna parte” ha affermato al ‘Journal’ la portavoce di Trump, Sarah Sanders, che ha anche smentito la notizia del ‘Washington Post’ secondo cui Trump è sul punto di dare il benservito al generale McMaster.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background