Forster ed Endicott, ‘eredi’ di Pina Bausch  

Scritto da il 16 marzo 2018

Forster ed Endicott, 'eredi' di Pina Bausch

Lutz Forster, interprete del Tanztheater Wuppertal di Pina Bausch sarà a Roma, all’Accademia Nazionale di Danza, il 23 marzo

Pubblicato il: 17/03/2018 18:47

Giungono a Roma per raccontare i propri intensi viaggi nel mondo del teatrodanza i due ballerini-attori Lutz Förster (23 marzo) e Jo Ann Endicott (28 aprile), partecipi fin dagli anni ’70, con ruoli di primo piano, dell’avventura del Tanztheater Wuppertal fondato e diretto dall’indimenticata Pina Bausch. Ospiti della capitale come docenti dei corsi di coreografia organizzati da Daniele Cipriani Entertainment, i due artisti si ritaglieranno uno spazio da dedicare al pubblico e alla stampa italiani.

I due incontri, mirati agli studenti dell’Alta Formazione dell’And ma aperti anche al pubblico (limiti posti 90), si svolgeranno all’interno del Teatro Ruskaja presso l’Accademia Nazionale di Danza, Largo Arrigo VII, 5 – Roma, nell’ambito delle attività del Cantiere Danza fuori dal mito 1948-2018 in occasione del 70° Anniversario della fondazione di questo istituto. Con la sua presenza ironica e aristocratica, il tedesco Lutz Förster ha una personalità originalissima che ne ha fatto una delle figure di maggiore spicco sulla scena di fine Novecento.

Immortalato da Wim Wenders nel film Pina, Lutz ha costruito assoli ‘di culto’ inseriti nei più celebri spettacoli del Tanztheater Wuppertal. Noto per la fertile collaborazione con Pina Bausch, ha anche danzato con successo nella compagnia americana di José Limon e per il regista Bob Wilson. Inesauribile e preziosa è stata la sua attività didattica nella scuola Folkwang di Essen.

Il 23 marzo (ore 18) Förster racconterà il suo percorso artistico durante una conversazione con la scrittrice e giornalista Leonetta Bentivoglio, autrice di varie monografie su Pina Bausch. L’australiana Jo Ann Endicott è stata una tra le massime ispiratrici della mitica coreografa tedesca, che volle farne la sua protagonista d’elezione in alcuni fra i pezzi più acclamati degli anni ’70 e ’80, ogni volta esaltandone l’impeto magnetico e la forza espressiva.

Oggi Jo Ann lavora soprattutto come ‘riproduttrice’ delle più importanti creazioni coreografiche giovanili di Pina Bausch per grandi teatri come l’Opéra di Parigi. Alla sua memorabile ‘maestra’ ha dedicato più di un testo scritto, tra cui il libro ‘Con Pina Bausch’, edito in Italia da Jaca Book. Il 28 aprile (ore 12), sempre affiancata da Leonetta Bentivoglio, la Endicott presenterà questo suo diario appassionato e conflittuale sugli anni trascorsi nel Tanztheater.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background