Icardi show, Samp travolta  

Scritto da il 17 marzo 2018

Icardi show, Samp travolta

(Afp)

Pubblicato il: 18/03/2018 14:24

Un Mauro Icardi in versione super guida l’Inter alla goleada sul campo della Sampdoria. I nerazzurri vincono 5-0 e l’attaccante è protagonista assoluto con un poker di gol. Con la ‘manita’ di Genova l’Inter si prende almeno fino a stasera il quarto posto, a +2 sulla Lazio, e manda un chiaro segnale di forza alle rivali per un posto in Champions League. Spalletti schiera a Marassi la stessa formazione che ha fermato il Napoli e l’Inter offre il migliore spettacolo della sua stagione.

E’ una macchina da gol, quella nerazzurra, guidata da un Icardi straripante. Il bomber argentino non ha nessuna pietà per la squadra che lo ha lanciato in serie A e ad appena 25 anni vola a quota 103 reti in carriera in campionato. La Sampdoria, disastrosa in difesa (9 gol subiti nelle ultime due partite), viene asfaltata già nel primo tempo. L’Inter impiega appena mezz’ora per mettere in cassaforte i tre punti con altrettanti gol, frutto di una prestazione corale: brillano i nuovi Cancelo e Rafinha, a centrocampo convincono Gagliardini e Brozovic, la difesa è impenetrabile.

I nerazzurri aumentano i giri dopo una ventina di minuti, con Rafinha che sbaglia un gol facile e Cancelo che centra l’incrocio dei pali direttamente da calcio d’angolo. Dal piede magico del portoghese nasce anche il gol del vantaggio al 26′ e nella giornata perfetta dei nerazzurri non poteva mancare la rinascita di Perisic, che esce dal letargo e ritrova il gol con un colpo di testa che scavalca Viviano.

Il raddoppio arriva già alle soglie della mezz’ora, quando Rafinha va giù in area dopo un contatto con Barreto e l’arbitro Tagliavento assegna il rigore dando inizio allo show di Icardi. Il numero 9 trasforma con freddezza dal dischetto e dopo poco più di un minuto beffa di nuovo Viviano con un colpo di tacco che vale il 3-0.

La Samp abbozza una reazione e Zapata non è fortunato quando al 41′ centra il palo con un colpo di testa. Ma è solo un break in un primo tempo dominato dall’Inter e chiuso con il 4-0 di Icardi al 44′: Viviano stavolta non si fa sorprendere dal colpo di tacco di Rafinha, ma nulla può sul tap-in dell’attaccante.

Lo show di Icardi continua in avvio di ripresa con il tiro al volo di destro, su un pallone alzato da Barreto in area, che gli vale il quarto gol rilanciandolo all’inseguimento di Immobile nella classifica di marcatori (22 gol l’argentino, 24 l’attaccante della Lazio). Il resto, per l’Inter, è accademia fino al triplice fischio.

“Ci voleva una partita così dopo la gara di sacrificio fatta con il Napoli – ha detto Icardi ai microfoni di Premium Sport – Oggi dovevamo fare noi il Napoli della situazione, abbiamo avuto il giusto approccio dal primo minuto e dal risultato si è visto. Pungolati dalle parole di Spalletti? La qualità si è vista in questo match, poi possiamo sempre migliorare. Il mister sa gestire questi momenti, ci ha provocato un po’ ma abbiamo risposto“.

Il bomber argentino ha raggiunto quota 103 gol in serie A dove ha esordito: “Sono contento per questo traguardo, non me l’aspettavo. Pensavo di farne uno o al massimo due ma non quattro. In questo stadio ho fatto il primo gol in Serie A e avevo anche già fatto un poker. Si vede che era destino che arrivassi a 103 a Marassi”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background