Roma e Milan volano, l’Inter risorge  

Scritto da il 17 marzo 2018

Roma e Milan volano, l'Inter risorge

(Afp)

Pubblicato il: 18/03/2018 18:36

Icardi show, la Roma mette ko il Crotone e il Milan in rimonta batte il Chievo. Nella 29a giornata di Serie A un Mauro Icardi in versione super guida l’Inter alla goleada sul campo della Sampdoria. I nerazzurri vincono 5-0 e l’attaccante è protagonista assoluto con un poker di gol. Con la ‘manita’ di Genova l’Inter si prende almeno fino a stasera il quarto posto, a +2 sulla Lazio, e manda un chiaro segnale di forza alle rivali per un posto in Champions League. Spalletti schiera a Marassi la stessa formazione che ha fermato il Napoli e l’Inter offre il migliore spettacolo della sua stagione.

La Roma vince a Crotone e risponde all’Inter. I giallorossi vincono 2-0 sul campo dei calabresi con i gol di El Shaarawy nel primo tempo e di Nainggolan nella ripresa. In classifica la squadra di Di Francesco, sempre terza da sola, sale a 59 punti e si riporta a +4 sui nerazzurri che all’ora di pranzo hanno battuto la Sampdoria. La Lazio, in campo stasera all’Olimpico contro il Bologna, per ora è a -6 dai ‘cugini’. Il Crotone, invece, resta inchiodato a quota 24 punti al terzultimo posto.

Il Milan manda al tappeto il Chievo e riparte dopo la delusione europea, l’Atalanta travolge il Verona e aggancia la Sampdoria al settimo posto. Al Meazza, i rossoneri vincono per 3-2 una partita che si era complicata prima dell’intervallo. La squadra di Gattuso, reduce dall’eliminazione in Europa League per mano dell’Arsenal, spezza l’equilibrio dopo 10 minuti con Calhanoglu, poi il Chievo piazza un micidiale uno-due con le reti di Stepinski al 33′ e Inglese al 34′ e va al riposo in vantaggio. Il Milan ristabilisce la parità in avvio di ripresa con Cutrone, poi all’82’ mette la freccia con André Silva, già decisivo contro il Genoa.

Nel recupero l’arbitro Mariani assegna un rigore ai rossoneri con l’ausilio del Var per un tocco con il braccio di Tomovic su un tiro di Calhanoglu, ma dagli 11 metri Kessié si fa ipnotizzare da Sorrentino. Poco male per il Milan, che si conferma al sesto posto con 60 punti e allunga sulla Sampdoria, finita al tappeto in casa contro l’Inter. Anche l’Atalanta ne approfitta e con la vittoria per 5-0 sul campo del Verona aggancia proprio i blucerchiati in classifica. La squadra di Gasperini mette in discesa il match con il gol di Cristante dopo appena due minuti, poi dilaga con una tripletta di Ilicic e il sigillo finale di Gomez.

Sconfitta pesante per gli scaligeri, che restano inchiodati al penultimo posto con 22 punti a -2 dal Crotone e a tre lunghezze dal quartultimo posto occupato dai cugini del Chievo.

Resta però tutto invariato nelle zone più calde della classifica, vista anche la sconfitta-beffa del Benevento in casa col Cagliari. Il gol in avvio di ripresa di Brignola illude i campani, poi in pieno recupero arriva la doccia fredda, prima con il pareggio di Pavoletti e poi con il rigore deciso con l’aiuto del Var dall’arbitro Manganiello per un fallo di mano di Sandro e realizzato da Barella.

Sconfitta beffa anche per il Torino, superato in casa dalla Fiorentina per 2-1. Sirigu para un rigore a Veretout dopo un quarto d’ora di gioco, poi il francese si fa perdonare l’errore portando in vantaggio i viola al 59′. Il Toro ristabilisce la parità con Belotti (86′), ma anche qui sale in cattedra la Var nel recupero: l’arbitro Gavillucci assegna un altro rigore alla Fiorentina per un tocco di mano di Ansaldi e dagli 11 metri Thereau non sbaglia il gol che condanna la squadra di Mazzarri al quarto k.o. consecutivo.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background