Lega vota Bernini  

Scritto da il 22 marzo 2018

Lega vota Bernini

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Pubblicato il: 23/03/2018 18:21

“Abbiamo votato la Bernini” per la presidenza del Senato. E’ quanto ha detto Matteo Salvini ai cronisti presenti a Palazzo Madama. “E’ un atto di amore verso il Paese – ha aggiunto – verso il Parlamento e verso il centrodestra e speriamo che tutti abbiano la stessa responsabilità e facciano, se serve, mezzo passo indietro come abbiamo fatto noi”. Anna Maria Bernini di Forza Italia ha ricevuto 57 voti nella seconda votazione che corrispondono al numero dei senatori eletti dalla Lega, meno uno. Una scheda, allo spoglio finale nella seconda votazione, era per Roberto Calderoli. Il presidente provvisorio Giorgio Napolitano ha convocato la nuova seduta per domani alle 10.30.

“Abbiamo scelto al Senato di votare un candidato del centrodestra, un candidato di Fi, per vedere se le altre opposizioni a partire dai 5 Stelle hanno pregiudizi solo su un nome o son disponibili a ragionare per far partire i lavori del Parlamento”, ha sottolineato il leader della Lega.

GESTO DI RESPONSABILITA’ DA LEGA – “Per uscire dal pantano la Lega fa un gesto di responsabilità, all’interno del centrodestra – conclude Salvini -. Noi non vogliamo che si perda altro tempo prezioso, vogliamo che il Parlamento cominci a lavorare il prima possibile. Non abbiamo chiesto nulla per noi – tanto che pur avendo preso i voti non chiediamo né la presidenza della Camera né quella del Senato – ma se tutti rimangono fermi sulle loro posizioni qua si fa notte”.

BERLUSCONI SAPEVA DI VOTO A BERNINI – “Il presidente Berlusconi sapeva che avremmo votato Anna Maria Bernini perché l’ho chiamato per avvisarlo” ha detto Salvini che ha anche smentito che ci sia stato un vertice del centrodestra o che la mossa della Bernini sia stata concordata con il M5S. “E’ una mia iniziativa”, ha tagliato corto.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background