Ostaggi e morti, incubo in Francia  

Scritto da il 22 marzo 2018

Ostaggi e morti, incubo in Francia

(Foto Afp)

Pubblicato il: 23/03/2018 12:11

Sarebbero due le vittime dell’assalto al supermercato di Trebes, in Francia. Lo confermano fonti della polizia. Sarebbero stati uccisi un dipendente del supermercato e un cliente. Nel negozio, sarebbe asserragliato un solo sequestratore – come riferito dal sindaco della cittadina Eric Menassi – che avrebbe chiesto il rilascio di Salah Abdeslam, l’unico attentatore sopravvissuto degli attacchi di Parigi del novembre del 2015.

Nel frattempo tutti gli ostaggi, una decina, che si trovavano all’interno del negozio sono stati rilasciati, ha detto ancora Menassi, secondo cui, con il sequestratore – che ha detto di agire per conto dello Stato Islamico e sarebbe armato di un coltello, un’arma da fuoco e diverse granate – all’interno del supermercato ci sarebbe ora soltanto un ufficiale della gendarmeria.

“Allah Akbar”, “State bombardando la Siria, morirete”, avrebbe detto l’uomo di una trentina d’anni secondo un testimone, uno dei clienti riuscito a uscire dal supermercato dopo l’inizio dell’attacco.

Secondo ‘L’Independant’, prima di asserragliarsi nel supermercato l’uomo a bordo di un’auto aveva aperto il fuoco contro quattro agenti di polizia che facevano footing a Carcassonne, ferendo uno di loro alla spalla. L’auto, che è stata trovata nel parcheggio del supermercato ed è intestata a un uomo di nazionalità marocchina noto ai servizi interni francesi della Dgsi, avrebbe quindi proseguito la sua strada e l’uomo sarebbe entrato armato nel supermercato Super U alle 11.15.

Una situazione “seria”. Così il premier francese, Edouard Philippe, quanto sta avvenendo a Trèbes. Per le autorità francesi si tratta di un’azione terroristica. Lo riferiscono fonti del ministero dell’Interno, precisando che il caso è stato affidato alla procura anti-terrorismo di Parigi.

Il ministro dell’Interno Gérard Collomb si sta recando sul luogo dell’attacco.

“Ho visto una porta frigorifero, ho chiesto alla gente di venirsi a mettere al riparo”. I testimoni dell’assalto al supermercato cominciano a raccontare quanto visto questa mattina. “Un uomo ha urlato e ha sparato più volte. Ho visto una porta di una cella frigorifero, ho detto alla gente di venirsi a mettere al riparo. Eravamo in dieci e siamo rimasti un’ora. Ci sono stati altri spari e siamo usciti dalla porta di emergenza posteriore”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background