Luca Bono in tour con ‘L’illusionista’  

Scritto da il 24 marzo 2018

Luca Bono in tour con 'L'illusionista'

Pubblicato il: 25/03/2018 12:14

Dal classico numero “con un’assistente messa dentro un scatola di cartone, che viene trafitta da una quindicina di pali di legno, che lasciano sana la ragazza” ad un gioco “sul tempo che ogni giorno perdiamo simboleggiato da una clessidra piena di sabbia”, passando per un numero con le colombe, “la prima delle quali appare da uno schermo di un computer”. Ma anche “manipolazioni di carte e di palline“. Senza dimenticare “numeri leggeri o comici”. E’ ricco e vario l’universo magico che Luca Bono propone nel suo primo one-man show ‘L’Illusionista’, con la regia di Arturo Brachetti, le musiche firmate dal cantautore Alex Britti e con Sabrina Iannece.

Lo spettacolo è in cartellone a Milano, al teatro Manzoni il 3 aprile; a Roma, al teatro Ambra Jovinelli, il 16 aprile; a Trento, all’Auditorium Santa Chiara, il 21 e 22 aprile; a Bologna, al teatro Celebrazioni, il 6 maggio. ‘LIllusionista’ fa leva su “sorprese di vario tipo una dietro l’altra”, spiega all’AdnKronos Bono che sottolinea: “E’ uno show molto vario nel quale racconto attraverso i giochi la mia storia, ovvero il mio percorso nell’ambito della magia. Non c’è quindi un trucco dopo l’altro fine a se stesso e senza un collegamento logico. Ma si cerca il più possibile di dare un senso e una giustificazione ai vari giochi”.

Uno show, quindi, in un certo senso ‘autobiografico’, che nasconde un’altra particolarità: “Nel mio spettacolo l’asssistente si vendicherà: ricorderà al pubblico che il mago prende ‘solo’ gli applausi evidenziando che è lei il soggetto davvero importante. E per questo mi stirerà fisicamente”, anticipa Bono. Nello show, in ogni caso, viene proposta “una morale. Raccontando il mio percorso, emerge infatti l’insegnamento secondo cui bisogna sempre credere nelle proprie passione e il consiglio di non mollare mai. Ci sono dei periodi in cui, per esempio, io stesso sono meno creativo. Ma se ci credi, se hai entusiasmo, alla fine ce la fai”.

Bono, classe 1992, già campione italiano di magia a 17 anni e successivamente laureato a Parigi con il ‘Mandrake d’Or’, riconosciuto come l’Oscar della magia, ha iniziato a sua carriera di illusionista ‘quasi per caso’. Ex corridore di go kart, dopo un incidente, incuriosito dal fratello maggiore Davide, si è avvicinato al mondo magico scoprendo un universo artistico e culturale impensato. “Ho scoperto poi – racconta Bono – i Circoli ‘Amici della Magia’ di Torino, che è una vera e propria scuola della magia da cui sono nati Arturo Brachetti, che è stato un mio maestro, e Marco Berry“.

Un’arte antica, la magia, che però si apre anche alla modernità, in un binomio interessante fatto di innovazione e tradizione: La magia, secondo me, si evolve.I giochi – evidenzia – sono magari sempre gli stessi. Addirittura ci sono trucchi di cento anni fa che si fanno sul palco e funzionano perfettamente. A maggior ragione attingendo al passato si trovano cose abbandonate utili anche oggi. I principi sono quindi gli stessi. Ma cambia il modo in cui vengono presentatie gli strumenti che vengono utilizzati: in un gioco, per esempio, una volta uno spettatore apriva un libro e sceglieva una parola stampata. Il mago poi la indovinava. Faccio lo stesso gioco con wikipedia scoprendo in questo caso la voce che ha scelto lo spettatore. Il trucco è lo stesso ma cambia il linguaggio che usiamo”.

Al suo attivo, Bono ha 450 date in Canada, Francia, Belgio, Svizzera e Italia in due anni di tournée con oltre 400.000 spettatori e 13 puntate di ‘Vuuaalà! Che magia!’, andato in onda dal primo dicembre 2017 al 2 marzo di quest’anno su Boing tutti i venerdì alle 20. Le anteprime natalizie dello spettacolo hanno registrato a Torino 23 sold out consecutivi e oltre 6.500 presenze con notevoli consensi di pubblico e critica. La produzione dello spettacolo, infine, è curata da Muvix Europa, realtà di produzione artistica capace di coniugare l’illusionismo con le più diverse discipline dello spettacolo.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background