Borse deboli, Milano invariata  

Scritto da il 25 marzo 2018

Borse deboli, Milano invariata

Pubblicato il: 26/03/2018 10:07

Debole il rimbalzo delle piazze finanziarie europee dopo la chiusura in calo dello scorso venerdì. Gli indici del Vecchio Continente aprono positivi ma su rialzi modesti. A Milano, Ftse Mib e All Share, a 20 minuti dall’avvio delle negoziazioni, viaggiano sulla parità, rispettivamente a 22.280 punti e 24.524; a Parigi il Cac 40 avanza dello 0,26% a 5.108; a Francoforte il Dax cresce dello 0,32% a 11.922; a Madrid l’Ibex segna +0,33% a 9.425; a Londra il Ftse 100 realizza un progresso dello 0,3% a 11.932. Questa mattina chiusura in rialzo per la piazza finanziaria di Tokyo con il Nikkei 225 che guadagna lo 0,72% a 20.766 punti.

Intanto alcuni dati macro offrono i primi spunti ai mercati. Dalla Francia arriva l’indicazione sul Pil trimestrale che aumento dello 0,7% (da +0,6%) battendo il consensus che lo stimava invariato. A breve verrà rilasciato il saldo della bilancia commerciale italiana rispetto ai paesi non Ue di febbraio, mentre dalla Gran Bretagna arriveranno indicazioni delle approvazioni di mutui. In Germania è atteso il discorso del presidente della Deutsche Bundesbank Jens Weidmann.

Tra le blue chips milanesi, in calo il comparto bancario: Ubi cede l’1,72%, Unicredit lascia sul terreno l’1,28% e Banco Bpm -1,27%. In verde Tenaris (+0,92%), StMicroelectronics che rimbalza dopo il crollo di venerdì scorso, in scia ai tecnologici Usa. Il titolo avanza dello 0,97% a 18,7 euro. Positivi anche alcuni industriali: Fca +0,44%, Ferrari +0,45%, Brembo +0,49%, Prysmian +0,31%. Telecom avanza dello 0,72%. Cresce dello 0,27% Piaggio dopo che l’agenzia di rating Moody’s ha rivisto ml’outlook da stabile a positivo.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background