Chi era Alessandro, l’italiano morto a Istanbul  

Scritto da il 28 marzo 2018

Chi era Alessandro, l'italiano morto a Istanbul

Alessandro Fiori, al centro, e a destra suo padre, ospite della trasmissione turca ‘Muge Anli Ile Tatli Sert’ (fermo immagine da YouTube)

Pubblicato il: 29/03/2018 14:35

Trentatré anni, rappresentante commerciale per una multinazionale che si occupa di depurazione delle acque e originario di Soncino. Alessandro Fiori era scomparso da due settimane quando è stato ritrovato senza vita a Istanbul. Il giovane manager era arrivato nella città dei due continenti per una breve vacanza il 12 marzo scorso, partendo con un volo da Malpensa, ma di lui si erano perse presto le tracce.

L’HOTEL E IL TAXI – Dal 14 marzo i genitori non hanno più avuto sue notizie. La settimana scorsa il papà di Alessandro, Eligio Fiori, certo che non si trattasse di una fuga, era volato a Istanbul, dove si era rivolto alla trasmissione ‘Muge Anli Ile Tatli Sert’, versione turca di ‘Chi l’ha visto?’. Durante la trasmissione alcuni testimoni hanno riferito di aver visto il giovane all’hotel Sultanhamet, per poi salire a bordo di un taxi.

LA SEGNALAZIONE – Qualche giorno fa un telespettatore di ‘Chi l’ha visto?’ ha chiamato la trasmissione di Rai3 raccontando di aver fatto il viaggio a Istanbul seduto accanto ad Alessandro. L’uomo ha riferito che il manager è salito a bordo del volo della Turkish Airlines all’ultimo momento e che prima del decollo ha scambiato dei messaggi WhatsApp con qualcuno. Alessandro, ha raccontato ancora il telespettatore, gli avrebbe detto che nella città turca avrebbe dovuto incontrare una persona, forse una donna.

IL CELLULARE NEL CESTINO – Non era la prima volta che il giovane partiva per una breve vacanza. Alessandro aveva già fatto tappa in Medio Oriente e nell’Europa dell’Est per lavoro ed era abituato a viaggiare all’estero. Stando alla testimonianza affidata a ‘Chi l’ha visto?’, il 33enne non aveva prenotato un hotel. Era stato il telespettatore a suggerirgli due nomi di hotel in cui soggiornare, tra cui il Sulthanhamet.

Ed è lì che gli inquirenti hanno trovato gli indumenti di Alessandro, mentre il cellulare spento, il portafogli e i documenti sono stati ritrovati in un cestino della spazzatura. Il conto in banca era vuoto. Le immagini più recenti di Alessandro risalgono al 14 marzo, quando il giovane è stato immortalato da alcune telecamere di sorveglianza per l’ultima volta.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background