Delbono firma ‘Cavalleria’ e ‘Pagliacci’ all’Opera di Roma  

Scritto da il 28 marzo 2018

Delbono firma 'Cavalleria' e 'Pagliacci' all'Opera di Roma

Pubblicato il: 29/03/2018 15:27

Ha debuttato come regista d’opera proprio con la ‘Cavalleria rusticana’ nel 2012 al San Carlo di Napoli. Adesso Pippo Delbono al capolavoro di Mascagni affianca ‘I pagliacci’ di Leoncavallo nel classico dittico verista che andrà in scena al Teatro dell’Opera di Roma da giovedì 5 aprile alle 20. Un appuntamento atteso anche per il debutto di Carlo Rizzi sul podio del Costanzi, teatro che nel lontano 1890 vide la prima assoluta di ‘Cavalleria rusticana’. Il libretto dell’opera di Mascagni, firmato da Guido Menasci e Giovanni Targioni-Tozzetti, è tratto dall’omonima novella di Giovanni Verga, mentre quello dei ‘Pagliacci’ fu ricavato dallo stesso Laoncavallo di cronaca.

L’allestimento di ‘Cavalleria rusticana’ è quindi lo stesso del Teatro San Carlo, mentre quello dei ‘Pagliacci’ è completamente nuovo. Entrambi gli spettacoli hanno le scene di Sergio Tramonti, i costumi di Giusi Giustino, le luci di Enrico Bagnoli. ‘Cavalleria rusticana’ vede al Costanzi nei ruoli principali Anita Rachvelishvili al suo debutto come Santuzza, Martina Belli (Lola), Alfred Kim (Turiddu), Gevorg Hakobyan (Alfio, interpretato da Kiril Manolov il 12 aprile) e Anna Malavasi (Lucia).

In ‘Pagliacci’ anche Carmela Remigio debutta nel ruolo di Nedda; tornano al Costanzi Fabio Sartori e Diego Cavazzin (12 aprile) che interpretano Canio; Gevorg Hakobyan e Kiril Manolov (12 aprile) vestiranno i panni di Alfio, e ancora Matteo Falcier (Beppe) e Dionisios Sourbis (Silvio). In scena il Coro diretto dal maestro Roberto Gabbiani. Partecipa alla produzione la Scuola di Canto Corale del Teatro dell’Opera di Roma. Dopo la prima rappresentazione di giovedì 5 aprile (ore 20), il dittico ‘Cavalleria rusticana’/’Pagliacci’ si replica domenica 8 (ore 16.30), martedì 10 (ore 20), giovedì 12 (ore 20) e domenica 15(ore 16.30).


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background