“Rievochiamo campo tedesco”: scoppia la polemica  

Scritto da il 30 marzo 2018

Rievochiamo campo tedesco: scoppia la polemica

(da Facebook /36 Füsilier Kompanie)

Pubblicato il: 31/03/2018 21:53

Un campo militare tedesco allestito di fronte a Villa Casati, a Cologno Monzese. Un evento “per rievocare e conoscere la vita di campo di un reparto di fanteria nella Cologno di fine guerra, nelle settimane precedenti la Liberazione d’Italia” si legge nella locandina della manifestazione, che si terrà sabato 21 e domenica 22 aprile nel comune alle porte di Milano.

L’evento, che sta scatenando polemiche nel capoluogo lombardo, è patrocinato dal comune di Cologno, amministrato dal sindaco leghista Angelo Rocchi, ed è organizzato da ’36 Fuesilier Kompanie’.

Sulla pagina Facebook l’associazione si definisce “un gruppo formato da amici, che vuole rievocare la vita dei soldati durante la Seconda Guerra Mondiale. Non ha alcun scopo politico o offensivo”.

SS – Il nome del gruppo si richiama però alla famigerata 36esima Waffen Grenadier Division delle SS, anche conosciuta come SS-Sturmbrigade Dirlewanger, dal nome del fondatore Oskar Dirlewanger. La divisione, nata con compiti di contro-insurrezione per reprimere la resistenza in Polonia all’occupazione nazista, fu impiegata anche in Bielorussia e per combattere l’Armata rossa.

ANPI – L’Anpi di Cologno Monzese e l’Anpi Provinciale di Milano “ritengono molto grave la decisione del comune di Cologno Monzese di organizzare, nei giorni immediatamente precedenti la ricorrenza del 73esimo anniversario della Liberazione, un campo militare tedesco davanti alla Villa Casati”. Un evento, secondo l’Anpi, che “offende la memoria dei cittadini di Cologno Monzese che lottarono per la Libertà e che furono deportati nei lager nazisti”. E che per questo chiede “la revoca immediata di questa grave e inaccettabile decisione”.

25 APRILE – Per il segretario metropolitano del Pd, Pietro Bussolati, è “intollerabile e vergognoso che l’amministrazione comunale leghista di Cologno Monzese patrocini un’iniziativa di rievocazione dell’occupazione nazista, per giunta a pochi giorni dal 25 Aprile”. E l’evento, continua, “è un oltraggio alla memoria e alla sofferenza di chi l’orrore e le violenze naziste le subì sulla propria pelle”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background