Morto il giornalista Arrigo Petacco 

Scritto da il 2 aprile 2018

Morto il giornalista Arrigo Petacco

Arrigo Petacco (FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 03/04/2018 20:00

E’ morto all’età di 89 anni Arrigo Petacco. Il celebre giornalista, saggista, storico e sceneggiatore si è spento nella sua casa di Porto Venere, in provincia della Spezia.

Nato a Castelnuovo Magra, nello spezzino, il 7 agosto 1929, Petacco iniziò la sua carriera presso il quotidiano ‘Il Lavoro’ di Genova, sotto la direzione di Sandro Pertini. Fu inviato speciale, direttore della ‘Nazione’ di Firenze e del mensile ‘Storia Illustrata’, oltre che autore di programmi televisivi legati a temi storici.

Risale solo a pochi mesi fa il suo ultimo lavoro “Caporetto. 24 ottobre-12 novembre 1917: storia della più grande disfatta dell’esercito italiano”, libro scritto insieme a Marco Ferrari e pubblicato nel 2017 da Mondadori.

La storia fu al centro della sua vocazione di studioso e divulgatore. Scrittore, sceneggiatore di film, firmò numerosi programmi tv per la Rai. Al suo romanzo biografico dedicato a Joe Petrosino, l’ufficiale della polizia Usa che combatté contro la mafia, si ispirarono lo sceneggiato tv omonimo (1972) e ‘Il prefetto di ferro’ diretto da Pasquale Squitieri (1977).

Un curriculum ricchissimo, quello di Petacco, che ha ‘percorso’ con le sue opere e il suo lavoro quasi tutto il Novecento tra ricordi, interviste, inchieste. Fu lui ad intervistare, giovanissimo, molti dei protagonisti della Seconda Guerra Mondiale. Tra i programmi cult in onda su una tv ancora in bianco e nero, intorno agli anni ’60, ‘La battaglia d’Inghilterra’, ‘Da Caporetto a Vittorio Veneto’, ‘Mussolini dal Gran Consiglio al Gran Sasso’, ‘La battaglia di Normandia’, ‘La vera storia di Rommel’ e ‘La spia di Pearl Harbor’.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background