I dazi non piegano l’Europa 

Scritto da il 3 aprile 2018

A Piazza Affari corre Mediaset e frena Fca

Pubblicato il: 04/04/2018 10:27

Le Borse europee si aggirano intorno alla parità, dopo la chiusura debole di Tokyo (+0,13%) e quella positiva di Wall Street (Dow Jones +1,65%) e a poche ore dalla mossa del presidente americano Donald Trump che ha deciso nuovi dazi per circa 1.300 prodotti cinesi, per un valore di circa 50 miliardi di dollari annui. A Milano l’indice Ftse Mib cede lo 0,31% a 22.440, lo spread tra Btp-Bund si attesta a 130 punti base con un rendimento dell’1,8%. Deboli i listini di Londra -0,02% e Parigi -0,10%, in flessione anche Francoforte -0,44%.

A Piazza Affari debole il comparto assicurativo e bancario, in progresso invece il settore petrolifero e media. Male la galassia Agnelli che risente della performance negativa delle immatricolazioni della auto registrate a marzo. Maglia nera per Fca -2,07%, Exor perde l’1,51%, Ferrari lascia sul terreno l’1,36%, Cnh Industrial registra un calo dell’1,34%. Tra i titoli in rosso anche Moncler -1,67% e Stm -1,03%.

Sulla parità Tim -0,16%, Luxottica +0,08% e Generali -0,06%. In progresso invece Recordati +1,56%, Saipem +0,90% ed Eni +0,75%. Ancora in rialzo Mediaset +1,93% a 3,376 euro, dopo l’accordo con Sky. Sull’All Share crolla la Juventus -6,04% dopo la sconfitta per 3 a 0 con il Real Madrid, l’As Roma perde invece il 2,32%: stasera i giallorossi saranno impegnati a Barcellona nella gara di andata dei quarti di finale di Champions League.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background