‘Niente male’ Day 

Scritto da il 8 aprile 2018

'Niente male' Day

Pubblicato il: 09/04/2018 18:21

Un dolore costante, di cui però non si parla al medico preferendo cure fai da te o aspettando semplicemente che passi da solo. A farci i conti sono circa 20 milioni di italiani, quattro su dieci, con punte di sei su dieci fra gli ‘over 65’. Nell’80% dei casi il dolore di intensità da moderata a grave dipende da problemi articolari o alla schiena, come un’artrosi o una lombalgia. La maggioranza dei pazienti tende a risolvere il problema utilizzando antinfiammatori non steroidei in modo non corretto e confondendoli con gli analgesici in oltre gli 80% dei casi. Il risultato è che, nonostante il 75% dei pazienti si curi in qualche modo, appena il 18% controlla il dolore in maniera realmente efficace.

Proprio per sensibilizzare gli italiani sull’importanza di una corretta valutazione del dolore e sull’opportunità di gestirlo adeguatamente per impedire che diventi cronico, lo Snami (Sindacato nazionale autonomo medici italiani) e la società scientifica 4S, con il supporto incondizionato di Menarini, tornano con il ‘Medico amico Day’, la giornata nazionale di prevenzione sanitaria, giunta alla sua quarta edizione.

Una giornata ‘Niente male’, interamente dedicata al dolore, si terrà sabato 14 aprile. Quanti si recheranno nei maggiori centri commerciali di 12 città, potranno ricevere gratuitamente un consulto. Non solo. Oltre a rispondere alle domande di un questionario per la valutazione del dolore, sarà possibile ricevere una lettera da consegnare al proprio medico curante per una rivalutazione e un’adeguata scelta terapeutica. I dati raccolti attraverso i questionari confluiranno, in forma anonima, in un’indagine sulla diffusione del ‘sommerso’ dei pazienti non ancora trattati per il loro dolore e sul grado di soddisfazione di chi è già in cura. I risultati saranno presentati al prossimo congresso nazionale Snami-4S, a fine ottobre.

“Indagini europee mostrano che il 94% dei cittadini prima o poi prova dolore con intensità moderata o severa, nonostante una terapia sia in corso in tre casi su quattro – afferma Angelo Testa, presidente nazionale Snami – Questo significa vivere in media circa 6 anni con un dolore continuo, un periodo già lunghissimo che diventa interminabile per il 20% dei pazienti, per i quali diventa una costante che accompagna oltre 20 anni della loro vita. Eppure – sottolinea – il diritto a non provare dolore è anche sancito dalla legge, la n.38 del 2010″.

“Stiamo parlando peraltro di dolori ‘comuni’, non legati a patologie oncologiche – prosegue – Nell’80% dei casi il dolore moderato o grave è dovuto a mal di schiena o problemi articolari come l’artrosi. In molti casi però non passa nonostante le cure, tantissimi non ne parlano al medico e si curano quasi sempre soltanto con antinfiammatori non steroidei con cui si ‘intossicano’: trattandosi spesso di farmaci da banco, infatti, ne sottovalutano i possibili rischi e li usano a vanvera – avverte il medico -senza tenere conto delle differenze fra analgesici o antinfiammatori, senza considerare l’importanza di impiegarli per tempi ragionevolmente brevi e a dosaggi non eccessivamente elevati”.

“Questi farmaci sono preziosi, ma vanno usati in modo appropriato e quando serve. Attraverso l’iniziativa ‘Medico amico Day’ vogliamo perciò sensibilizzare gli italiani all’importanza di una corretta valutazione del dolore, il primo passo per identificare un percorso terapeutico efficace”, spiega. I centri commerciali interessati sono quelli di Aosta, Cuneo, Gorizia, Treviso, Reggio Emilia, Terni, Pesaro, Frosinone, Caserta, Matera, Cagliari, Palermo, con i medici di famiglia volontari di Snami-4S disponibili dalle 9 alle 19. “La scelta del luogo, tipicamente dedicato allo svago e al relax, vuole superare la reticenza a recarsi in uno studio medico, con lunghe code da affrontare, presenza di altri malati, paura di essere giudicati o sottovalutati. E vuole offrire la possibilità̀ di essere ascoltati senza fretta”, conclude Testa.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background