Scontro in Tim 

Scritto da il 8 aprile 2018

Scontro in Tim

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 09/04/2018 20:55

Il consiglio di amministrazione di Tim ha ritenuto “a maggioranza” illegittima l’integrazione dell’ordine del giorno assembleare del 24 aprile deliberata dal collegio sindacale che, invece, va contro il cda e definisce pienamente legittima tale delibera. Ma la società, fa sapere Tim, “agisce a tutela dei soci” e ritiene “valida e efficace la convocazione dell’assemblea ordinaria per il 4 maggio”.

E’ questo, in sintesi, il responso del cda della compagnia riunito a Milano che, “dopo ampio confronto”, ha ritenuto – a maggioranza e con voto contrario dei consiglieri Borsani, Calvosa, Cornelli, Frigerio e Vivarelli – “di dissociarsi formalmente dall’iniziativa del collegio sindacale, che ritiene errata e particolarmente grave” e di “confermare il superamento della richiesta di integrazione” dell’ordine del giorno dell’assemblea del 24 aprile prossimo presentata dai fondi Elliott, a fronte delle dimissioni di otto consiglieri, e la validità della convocazione dell’assemblea di Tim per il 4 maggio “al fine di procedere all’integrale rinnovo del cda”.

ELLIOTT – Nello specifico, il cda ha ritenuto illegittima la decisione del collegio sindacale di integrare l’ordine del giorno dell’assemblea del 24 aprile prossimo – in accoglimento della richiesta presentata dai soci Elliott International LP, Elliott Associates LP e The Liverpool Limited Partnership il 23 marzo e “preceduta da altra, invero di diverso tenore, del 14 marzo” – anche sulla scorta del supporto dei propri consulenti legali e di tre pareri pro veritate resi da autorevoli giuristi esperti in materia, i professori Piergaetano Marchetti, Giuseppe Portale e Roberto Sacchi.

AZIONE LEGALE – Inoltre, il consiglio di amministrazione è pronto a “intraprendere ogni azione legale a tutela dei diritti e degli interessi di tutti i soci e della società”.

DOCUMENTAZIONE – Non solo: è stato deciso di dare “piena visibilità alle motivazioni delle proprie determinazioni attraverso la pubblicazione sul sito web della società di tutta la documentazione rilevante (pareri e nota di accompagnamento preparatoria della discussione, nonché la documentazione che metterà a disposizione il collegio sindacale), al fine di consentire a tutti gli azionisti Tim di avere piena contezza delle posizioni del consiglio di amministrazione affinché possano assumere decisioni informate”.

COMITATO GESTORI – Intanto il Comitato dei Gestori ha comunicato che “ha valutato all’unanimità di non depositare una lista di candidati per l’elezione dei componenti del consiglio di amministrazione di Telecom Italia nell’assemblea del prossimo 4 maggio”.

COLLEGIO SINDACALE – Da parte sua, il collegio sindacale – “nel rigettare le argomentazioni addotte dal consiglio di amministrazione” di Tim a supporto della delibera – “ha confermato la piena legittimità delle determinazioni dallo stesso assunte e ha anticipato che procederà alla pubblicazione di un proprio separato comunicato stampa”.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background