Rifiuti: un tavolo multi-stakeholder per rispondere alla Plastics Strategy Ue  

Scritto da il 10 aprile 2018

Un tavolo sulle sfide della Plastics Strategy Ue

(Adnkronos)

Pubblicato il: 11/04/2018 17:34

Un tavolo multi-stakeholder per affrontare le sfide della Plastic Strategy europea. Così il settore della trasformazione dei materiali plastici accoglie la sfida della strategia europea e si apre ad un lavoro condiviso.

La Plastic Strategy dell’Unione Europea affida prioritariamente al riciclo dei prodotti in plastica al termine del ciclo di vita il compito di massimizzare la vita utile del materiale attraverso l’economia circolare, riducendo così i consumi di petrolio e di energia derivanti dall’impiego di materiale vergine, contenendo le emissioni di CO2 e riducendo la quantità di rifiuti plastici dispersi nell’ambiente o smaltiti in discarica.

Diverse le sfide sul tavolo: migliorare la qualità dei polimeri derivanti dal riciclo; ampliare la gamma e la quantità di impiego dei polimeri riciclati; pensare e progettare i prodotti in materiale plastico in modo tale da allungare la loro vita utile e semplificarne il riciclo a fine vita, riducendo l’impiego di materiali compositi e misti a favore di quelli mono-polimerici; educare maggiormente cittadini, consumatori, imprese a gestire correttamente i rifiuti di plastica.

Al fine di definire le corrette strategie ed azioni per rispondere a queste sfide, la Federazione Gomma Plastica, che rappresenta le imprese italiane di trasformazione della gomma e della plastica, ha voluto istituire un tavolo multi-stakeholder, ‘Tavolo Permanente Riciclo di Qualità’.

Il tavolo è composto da sei componenti fissi, in rappresentanza della Federazione Gomma-Plastica e di Conai (Giorgio Quagliuolo, di entrambi presidente), dell’Istituto per la Promozione delle Plastiche da Riciclo (Angelo Bonsignori, presidente), di Corepla (Antonello Ciotti, presidente), di Enea (Roberto Morabito, direttore di Dipartimento), di Ispra (Stefano Laporta, presidente) e di Legambiente (Stefano Ciafani, presidente).

Ci saranno anche di volta in volta partecipazioni in rappresentanza di altre categorie di stakeholder (consumatori, grande distribuzione, settori merceologici, utilizzatori, amministrazioni, riciclatori,…), che verranno coinvolti su singoli temi e progetti.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background