Consultazioni, 2° round  

Scritto da il 11 aprile 2018

Consultazioni, 2° round

Quirinale pronto al nuovo giro di consultazioni (AFP PHOTO)

Pubblicato il: 12/04/2018 06:58

Il Quirinale apre per la seconda volta le porte per un nuovo round di consultazioni. Oggi e domani, infatti, lo Studio alla Vetrata è pronto ancora ad accogliere i leader con i quali si verificherà se ci sono stati passi avanti per arrivare alla formazione di un governo.

Il Capo dello Stato Sergio Mattarella è pronto per ascoltare le valutazioni dei partiti e capire se ci siano soluzioni per formare la maggioranza.

Maggioranza che, considerando i dati, dovrà basarsi su intese tra partiti che sono stati avversari alle urne, per ottenere una coalizione necessaria al sostegno di un nuovo esecutivo.

Intanto, a poche ore dal nuovo giro, Luigi Di Maio e Matteo Salvini si sono sentiti al telefono.

Secondo quanto hanno fatto sapere i rispettivi uffici stampa di M5S e Lega, i due leader sono d’accordo sulla necessità di avere uno spirito collaborativo per rendere operativo il parlamento al più presto e hanno concordato per questo di votare alla presidenza della Commissione speciale della Camera il deputato della Lega Nicola Molteni.

L’ORDINE – Versante consultazioni e regole e protocollo alla mano, intanto, per questo nuovo round di incontri al Colle è stato stabilito di ricevere le delegazioni secondo la consistenza numerica della rappresentanza parlamentare, inserendo il centrodestra al penultimo posto tra le forze politiche e facendo riferimento allo spazio destinato al maggior gruppo dello schieramento, ovvero la Lega. Gli ultimi a salire da Mattarella saranno leader e capigruppo del MoVimento 5 Stelle.

CENTRODESTRA – Per quanto riguarda il centrodestra, salvo cambiamenti di programma dell’ultima ora, Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni si vedranno prima di salire al Colle per le consultazioni. Il vertice a tre, riferiscono fonti parlamentari del centrodestra, si potrebbe tenere in tarda mattinata (il leader della Lega è atteso a Roma verso l’ora di pranzo) e forse a palazzo Grazioli.

AL COLLE – Nessuna lettura politica, precisano invece dalle parti del Colle, per quanto riguarda l’ordine seguito per calendarizzare le udienze, lasciando infine intendere che – prima di decidere come procedere nei prossimi giorni – ancora una volta Mattarella aspetterà di conoscere gli orientamenti dei partiti e venerdì il parere delle cariche istituzionali, i presidenti di Camera e Senato, Fico e Casellati, con l’ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background