“Vermi nei pasti dei bimbi a mensa”  

Scritto da il 12 aprile 2018

Vermi nei pasti dei bimbi a mensa

(foto da Facebook)

Pubblicato il: 13/04/2018 13:23

Vermi e insetti nei pasti destinati ai bambini a mensa. Dopo l’episodio di una scuola di Treviglio, fa discutere l’ultima segnalazione che riguarda due confetture di marmellata all’albicocca monoporzione servite ai bambini in due scuole meneghine, nelle quali sono stati trovati corpi estranei. “Milano fa di meglio e raddoppia” denuncia la pagina Facebook ‘Pranzo da casa – Milano’, un’associazione di genitori che difende il diritto di portare la schiscetta a scuola e consumarla con i compagni di classe. “Solo ieri vi abbiamo dato la notizia di Treviglio di vermi vivi in due scuole nei piatti dei bambini, però Milano fa di meglio e raddoppia: due diversi animali stecchiti, nei piatti di due utenze diverse” si legge nel post.

L’accaduto risale al 4 aprile scorso e come mostra la foto allegata al post-denuncia si tratta di due ritrovamenti diversi. La confettura di destra è stata servita a un bambino della scuola Bottego in via S. Mamete, quella di sinistra nell’istituto per bambini speciali Stefanardo. Il prodotto in questione è stato acquistato da Milano Ristorazione, la società creata dal Comune di Milano nel 2001 per garantire il servizio di ristorazione destinato, tra l’altro, a nidi d’infanzia, scuole pubbliche dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado.

In una nota, Milano Ristorazione fa sapere che “non appena giunte le segnalazioni, mercoledì 5 aprile, è stato disposto il blocco relativo al lotto del prodotto e i ritrovamenti sono stati tempestivamente comunicati al fornitore. In contemporanea sono state recuperate le confezioni non conformi che sono state inviate al laboratorio di entomologia, per l’identificazione della non conformità”.

“In un caso – si legge ancora nella nota – la contaminazione è proveniente dal pieno campo e si è trasferita al prodotto finito. Nell’altro caso, invece, la contaminazione è avvenuta probabilmente in fase di stoccaggio del prodotto e si è poi trasferita, durante la lavorazione, al prodotto finito. Il fornitore ha disposto i doverosi accertamenti, coinvolgendo il produttore, che ritiene che tali corpi estranei siano pervenuti con la materia prima fresca, all’interno di una drupa di albicocca, sfuggendo, purtroppo, alle numerose fasi di cernita presenti in linea. Ritiene, pertanto, che si sia trattato di un episodio accidentale, anche in considerazione del fatto che le verifiche eseguite dal Controllo Qualità interno sul lotto segnalato non avevano registrato anomalie”.

“L’azienda, da anni certificata con gli standard BRC e IFS per la sicurezza alimentare, mette in atto le migliori tecniche disponibili per garantire la qualità e la salubrità dei propri prodotti, a partire dalla campagna dove vengono applicate tecniche di coltivazione biologica (che sfruttano, perciò, l’antagonismo naturale degli insetti), tecniche di irrigazioni con acque pulite, concimazioni appropriate e naturali, oltre a non utilizzare prodotti geneticamente modificati, che renderebbero, peraltro, il prodotto non attaccabile da insetti e/o parassiti” prosegue la nota.

“Quale azione correttiva – si legge ancora – il fornitore ha prontamente provveduto a informare e coinvolgere tutto il personale sul fatto accaduto, affinché ciascuno presti sempre la massima attenzione nello svolgimento delle proprie mansioni. Si scusa per il disagio creato”. Nel la vicenda della marmellata, Milano Ristorazione ricorda infine che “si tratta di confettura extra di albicocche da agricoltura biologica monoporzione, che viene aperta dagli utenti al momento del consumo della merenda. Tali confezioni non sono ispezionabili dall’esterno, vanno aperte per verificarne il contenuto. Inoltre, come di consueto, andrebbero contestualizzati i ritrovamenti, seppur davvero sgradevoli. Infatti si tratta di due confezioni su 2809 merende distribuite lo stesso giorno. Solo il 10% degli utenti di Milano Ristorazione ne usufruisce, perché tale confettura è servita per merenda solamente nelle scuole primarie”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background