Da Suburra2 a Baby, sempre più Italia su Netflix  

Scritto da il 17 aprile 2018

Da Suburra2 a Baby, sempre più Italia su Netflix

I protagonisti de ‘La casa di carta’, alla terza stagione

Pubblicato il: 18/04/2018 16:22

Il primo film, due nuove serie, la seconda stagione di una serie già rodata ma anche docu-serie e live action. A poco più di due anni dal debutto del servizio in Italia, Netflix aumenta i suoi investimenti nel nostro Paese, offrendo ai creatori italiani una piattaforma globale per diffondere le loro opere e ai consumatori di tutto il mondo storie al contempo locali ed universali, da scoprire e da godersi come e quando desiderano. Così, dopo ‘Suburra – la serie’, di cui sono appena iniziate le riprese della seconda stagione -, la docu-series ‘First Team: Juventus’ e l’annuncio dell’adattamento di Winx Club in un live action show, il colosso dell’intrattenimento via internet ha annunciato oggi, durante il See What’s Next organizzzato a Roma per la stampa europea, diverse novità.

È stato infatti svelato il cast della serie originale ‘Baby’, una storia di formazione che esplora le vite segrete degli adolescenti, liberamente ispirata alle cronache dello scandalo delle baby-squillo dei Parioli. Diretta da Andrea De Sica e Anna Negri, ‘Baby’, le cui riprese sono iniziate da cinque giorni, vede nel cast i giovani Benedetta Porcaroli, Alice Pagani e Riccardo Mandolini, accanto a Isabella Ferrari e Claudia Pandolfi, nei panni delle mamme di due adolescenti, e Paolo Calabresi. È invece già pronto e debutterà su Netflix il 4 maggio, ‘Rimetti a Noi i Nostri Debiti’, il primo film originale italiano interpretato da due tra i più affermati attori del cinema italiano, Claudio Santamaria e Marco Giallini, che racconta una storia di debiti economici che si intrecciano con quelli morali. In arrivo c’è anche ‘Luna Nera’, una nuova serie originale che racconta la storia un gruppo di donne accusate di stregoneria nell’Italia del XVII secolo, tratta da un manoscritto di Tiziana Triana e prodotta da Fandango. L’aumento degli investimenti nei diversi territori, d’altronde, è ampiamente giustificata dal crescente successo del servizio streaming on demand, che conta ormai oltre 125 milioni di abbonamenti nel mondo ma 300 milioni di profilo (perché ogni abbonamento consente più accessi, per esempio a diversi componenti di una famiglia).

In apertura della giornata romana di presentazione delle ultime novità, è stato lo stesso Reed Hastings, amministratore delegato e cofondatore di Netflix a spiegare i motivi di questo successo: “Oggi – ha detto Hastings – la qualità di visione più alta arriva via internet in casa, anche più che in sala. Dal 2016 inoltre Netflix è visibile in tutto il mondo tranne la Cina. Attraverso le varie produzioni locali visibili in tutto il mondo, Netflix evidenzia le analogie culturali tra i vari Paesi. Ora il pubblico vuole che Netflix sia incluso in tutti gli altri pacchetti di intrattenimento e così sono nati accordi in molti paesi, come quello con Sky in Italia”, ha sottolineato Hastings. In più ogni prodotto viene lanciato ormai in ben 26 lingue, disponibili sia sotto forma di sottotitoli che di doppiaggio. Nella kermesse romana sono state annunciate anche diverse novità internazionali.

Ci sarà una terza parte, con nuovi episodi, de ‘La Casa di carta’. Dopo il successo mondiale delle prime due parti, il Professore svilupperà nuovi progetti criminali che verranno svelati da Netflix nel 2019. Ci saranno due grandi new entry nel cast della terza stagione della serie evento ‘Stranger Things’: Jake Busey e Cary Elwes. È stata rinnovata per una seconda stagione anche la serie ‘Tredici’, che racconta la storia di un adolescente che riceve una serie di audiocassette che rivelano il mistero del suicidio di una compagna di classe. Confermata anche ‘Maniac’, la serie di Kary Fukunaga con Emma Stone e Jonah Hill che racconta la storia di due sconosciuti coinvolti in una sperimentazione farmaceutica. Pronta al debutto, fissato per il 29 giugno, anche la seconda stagione di ‘Glow’, con le Gorgeous Ladies of Wrestling pronte a tornare sul ring.

Il 4 maggio sarà invece disponibile su Netflix ‘The Rain’, la prima serie danese originale. Una storia post apocalittica che racconta la vicenda di due fratelli danesi che, sei anni dopo che un virus letale portato dalla pioggia ha quasi sterminato gli abitanti della Scandinavia, abbandonano la sicurezza del loro bunker per approdare in un mondo dove la civiltà è stata annientata. Debutterà domani ‘L’alienista’, nuova serie tratta dal pluripremiato romanzo di Caleb Carr e con le straordinarie performance di Luke Evans (La ragazza del treno) e Dakota Fanning (American Pastoral), oltre a quella di Daniel Brühl. ‘The Alienist’ è un intrigante giallo di fine Ottocento ambientato in una New York che si avvia alla progressiva affermazione come città più potente del mondo. Non mancano infine dei documentari: ‘13 novembre’, il doc francese diretto dai fratelli Jules e Gédéon Naudet , suddiviso in tre parti, che racconta le storie dietro l’attacco terroristico avvenuto a Parigi il 13 Novembre 2015 e sarà disponibile su Netflix dal primo giugno prossimo; ‘The Staircase’, l’avvincente storia di Michael Peterson, un romanziere del crimine accusato di aver ucciso sua moglie Kathleen, trovata morta in fondo a una scala nella loro casa, e la conseguente battaglia giudiziaria durata 16 anni.


Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background