Piemonte celebra il 25 aprile  

Scritto da il 18 aprile 2018

Piemonte celebra il 25 aprile

Foto dal sito Polo del ‘900

Pubblicato il: 19/04/2018 08:38

Con lo spettacolo teatral-musicale ‘Resistenza Pop. Le avventure di una famiglia ribelle, di un bambino partigiano e di ragazze coraggiose’ a cura del Teatro italiano del disagio (Atid) con il patrocinio del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte e in programma al Polo del ‘900 di Torino ha preso il via ieri sera il fitto calendario di appuntamenti organizzati per celebrare la ricorrenza del 25 aprile e che quest’anno vedono la musica come elemento caratterizzante.

Oggi pomeriggio, sempre al Polo del ‘900 l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza (Ancr), in collaborazione con il Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale, presenterà in anteprima tre video, della durata di circa dodici minuti ciascuno, sulla nascita della Repubblica e l’elaborazione della Costituzione promulgata nel gennaio 1948. I tre video affrontano rispettivamente la “genesi” della Costituente (Dalla Resistenza alla Costituente 1944 – 1946), l’organizzazione dei lavori al suo interno (La Costituente al lavoro 1946 – 1947) e il contesto, sociale ed economico in cui la Costituente si trovò ad operare (La ricostruzione).

Venerdì mattina a Palazzo Lascaris il presidente del Consiglio regionale Nino Boeti e il Comitato Resistenza e Costituzione ricevono il Premio internazionale per la pace ‘Principessa Mafalda di Savoia’ mentre studenti e insegnati della scuola Giulio Nicoletta di Coazze, nel torinese, illustrano e consegnano i lavori legati al progetto ‘Adotta un partigiano’ a cura dell’As-sociazione internazionale Regina Elena Onlus.

Il 25 aprile nel pomeriggio, ancora al Polo del ‘900, si terrà l’incontro ‘Franco Antonicelli, un intellettuale contemporaneo’. L’evento è a cura dell’Unione culturale Franco Antonicelli in collaborazione con l’Archivio nazionale cinematografico della Resistenza, il Centro studi Piero Gobetti, l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea Giorgio Agosti, con il sostegno del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte.

E sempre il 25 aprile, in piazza Arbarello si terrà il ‘Concerto Grande d’aprile’ con i Modena City Ramblers, storica band di combat folk la cui identità musicale è fatta di Irlanda ed Emilia, di dialetto e dei racconti sulla Resistenza, di viaggi e di impegno civile. L’evento è promosso dal Polo del ‘900 con il contributo del Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale del Piemonte e la collaborazione tecnica dell’Arci.

Il concerto è una tappa del loro tour ‘Sulla strada, controvento tour’ che è partito dalla capitale il 24 febbraio scorso in occasione la manifestazione nazionale ‘Mai più fascismi. Mai più razzismi”, e che vede la storica band emiliana proporre i brani dell’ultimo album ‘Mani come rami, ai piedi radici’ alternati ai loro classici.

Tra gli altri appuntamenti che il Polo del ‘900 propone il 25 aprile per celebrare la Liberazione, anche la ‘Festa grande d’aprile’, una giornata di letture, incontri, esposizioni e spettacoli. In particolare, a partire dalle 10 il Polo aprirà ai cittadini le porte dei palazzi di San Celso e San Daniele proponendo nell’arco della giornata un ampio programma di letture, incontri, visite guidate, proiezioni, reading e mostre, incentrati sui valori della Resistenza e i principi della Costituzione, promossi dai 19 enti del centro culturale situato nel complesso juvarriano dei Quartieri militari.

Infine, venerdì 27 aprile all’Auditorium dell’Itis Majorana di Grugliasco, il Comitato Resistenza ‘Colle del Lys’ e il Comitato Resistenza e Costituzione del Consiglio regionale promuovono l’incontro ‘Confini, transiti e identità’.

L’iniziativa conclude il progetto di laboratorio didattico ‘sulla cittadinanza in “movi-mento’ e sulla ‘storia al presente’ che ha visto coinvolte alcune classi delle scuole medie di secondo grado della provincia di Torino. Ogni classe o gruppo inter o infraclasse, presenterà per l’occasione un piccolo prodotto multimediale relativo ai temi affrontati durante gli incontri laboratoriali.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background