Pistola sul sedile, a 3 anni spara alla mamma incinta  

Scritto da il 18 aprile 2018

Pistola sul sedile, a 3 anni spara alla mamma incinta

(Xinhua)

Pubblicato il: 19/04/2018 15:55

Ha lasciato la pistola sul sedile dell’auto per andare a fare shopping. E la figlia di tre anni, come fosse un giocattolo, l’ha presa e ha sparato alla mamma alle spalle, ferendola gravemente. L’episodio è accaduto martedì a Merrillville, Indiana, e a darne notizia è stata la NBC. La donna, incinta e ricoverata d’urgenza, è ora in condizioni critiche ma stabili, mentre non si conoscono ancora le condizioni del feto.

A ricostruire la dinamica, la polizia e i testimoni oculari giunti in soccorso della donna: Shanique Thomas, 21 anni, era seduta in auto con i due figli di 3 e 1 anno nel parcheggio del Plato’s Closet, in attesa che il compagno, il 21enne Menzo Brazier, finisse di fare spese in un negozio di abiti usati. A poggiare la 9mm sul sedile prima di scendere dall’auto, proprio Brazer, che l’ha poi lasciata incustodita.

La bimba, spiega la NBC, notata la pistola l’ha presa in mano facendo partire un colpo che ha raggiunto la madre attraversando il sedile del passeggero anteriore e trapassandole la spalla destra. E’ a quel punto che i dipendenti del Plato’s Closet, attirati dalle urla della donna, hanno notato la scena e chiamato i soccorsi. La donna, raccontano, al loro arrivo stava sanguinando copiosamente: “C’era del sangue che le usciva dallo stomaco – ha spiegato alla NBC Chicago Hadassah Zirkle, un’impiegata -. Usciva come fosse acqua e ho urlato a qualcuno di chiamare i soccorsi”. Con l’arrivo del compagno della donna, ha raccontato ancora Zirkle, è iniziata una discussione fra i due: “L’uomo era dentro lo store ed è uscito fuori perché qualcuno gli ha detto che c’era una ragazza che sanguinava, le urlava ‘Hai provato a ucciderti? Sei stata tu?'”.

Una scena orribile, dalla quale i dipendenti del negozio hanno allontanato subito i figli della coppia, in attesa dell’arrivo dei soccorsi: “Il primo pensiero è stato portare via i bambini da lì – racconta un’altra testimone -. Li abbiamo presi e portati nel negozio nel tentativo di tranquillizzarli più che potevamo. La bimba era sporca di sangue, mi guardava, mi accarezzava il collo e si aggrappava a me, le ho detto che era tutto ok”. “Non aveva idea di quello che ha fatto – ha poi commentato il sergente detective James Bogner, giunto poco dopo sul posto -, era molto spaventata”.

Ferita gravemente, la donna è stata poi trasportata al Loyola Hospital per le cure del caso. Le sue condizioni restano critiche ma stabili. Non è chiaro se il feto abbia invece riportato danni. Il compagno è stato invece accusato e preso in custodia dalla polizia per aver messo in pericolo dei minori e si trova ora nella prigione della Contea di Lake. I piccoli sono stati temporaneamente affidati ai servizi sociali dell’Indiana. Il caso, l’ennesimo dall’inizio del 2018, ha inevitabilmente riaperto la discussione sulla diffusione delle armi nel Paese.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background