L’astrofisica e il chirurgo, due italiani tra i 100 più influenti al mondo  

Scritto da il 19 aprile 2018

L'astrofisica e il chirurgo, due italiani tra i 100 più influenti al mondo

Marina Branchesi (Credits Chiara Badia)

Pubblicato il: 20/04/2018 11:27

Lei è l’astrofisica delle onde gravitazionali, ricercatrice del Gran Sasso Science Institute. Lui il chirurgo a capo del team che ha eseguito il primo trapianto di utero negli Stati Uniti, la cui ricevente ha partorito un bambino. Marica Branchesi e Giuliano Testa sono i due italiani inseriti da ‘Time’ nella lista delle 100 persone più influenti al mondo, la classifica stilata ogni anno dalla rivista statunitense.

41 anni, nata a Urbino, Branchesi lavora dal 2009 all’interno della collaborazione internazionale LIGO/VIRGO impegnata nella ricerca sulle onde gravitazionali con i due interferometri gemelli LIGO negli Stati Uniti e con l’interferometro VIRGO in Italia. Presidente della commissione di astrofisica delle onde gravitazionali della International Astronomical Union e membro del Comitato internazionale per le onde gravitazionali, dal 2017 Marica Branchesi è ricercatrice del Gran Sasso Science Institute (GSSI) e dell’INFN.

“Sono molto emozionata, è un riconoscimento davvero inaspettato – ha commentato l’astrofisica -. Dalle scoperte rivoluzionarie ottenute osservando le onde gravitazionali ai riconoscimenti internazionali degli ultimi mesi, per me è un continuo susseguirsi di grandissime emozioni”. Branchesi si è detta “estremamente onorata dal fatto che, grazie a questa nomination del Time, il nostro Paese e la ricerca scientifica siano riconosciuti a livello internazionale”.

L’interesse scientifico di Branchesi risiede nell’astrofisica che riguarda l’emissione, la formazione e l’evoluzione dei buchi neri e delle stelle di neutroni. La sua attività di ricerca è finalizzata allo sviluppo della nuova astronomia multimessaggeo che utilizza osservazioni elettromagnetiche e gravitazionali per indagare i fenomeni transienti più energetici nel cielo.

Giuliano Testa, invece, ha 55 anni e si è laureato in medicina all’università di Padova. Ora lavora al Baylor University Medical Center di Dallas ed è lui ad aver realizzato il primo trapianto di utero negli Usa al quale è seguito il primo parto da ricevente. Il bambino è venuto alla luce nel 2017 e si tratta del secondo caso al mondo dopo quello del bimbo nato in Svezia nel 2014. “Da adolescente mi avevano detto che non sarei mai stata in grado di portare avanti una gravidanza perché mi avevano diagnosticato la sindrome di Mayer-Rokitansky-Küster-Hauser, o MRKH – ha spiegato la paziente, che è voluta rimanere anonima -.Significa che ero nata senza utero”.

Poi nel 2016 la donna ha incontrato il dottor Testa, esperto di trapianti di rene e fegato, che aveva radunato un team di esperti per una sperimentazione clinica innovativa: verificare se era possibile trapiantare l’utero. “Io ero una delle 10 donne selezionate – ha raccontato la donna -. Alcuni mesi dopo, avevo un utero trapiantato funzionante, il primo negli Stati Uniti”.

“L’esperienza non è stata priva di ostacoli – ha detto ancora la paziente -. Ma in tutto questo, il dottor Testa è stato un pilastro di forza e sicurezza. E la sua fiducia è stata contagiosa. Lo scorso novembre ho partorito un bel bambino. Mentre lo stringevo tra le braccia, ho incrociato lo sguardo del dottor Testa. Aveva lavorato così duramente per far sì che ciò accadesse, non solo per me, ma per i milioni di famiglie alle quali è stato detto che la maternità tramite la gravidanza era impossibile. È stato l’onore della mia vita essere una piccola parte del suo miracolo”.

Gli editori del magazine hanno spiegato che “Time 100 è una lista degli uomini e delle donne più influenti del mondo, non dei più potenti, anche se non si tratta di termini che si escludono a vicenda. Mentre il potere è certo, l’influenza è più sottile”. “Per quanto questo esercizio descriva i risultati dello scorso anno, ci concentriamo anche su figure la cui influenza è destinata a crescere, guardando dietro l’angolo per vedere cosa ci sarà in futuro” scandiscono.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background