Carta identità elettronica per tutti entro 2 anni  

Scritto da il 22 aprile 2018

Carta identità elettronica per tutti entro 2 anni

Pubblicato il: 23/04/2018 16:04

Addio carte d’identità cartacee entro due anni. E’ la proposta della Commissione europea, con l’obiettivo di ridurre la libertà d’azione dei terroristi in Europa.

“Dopo gli attacchi che abbiamo fronteggiato – ha sottolineato il commissario agli Affari interni Dimitris Avramopoulos – non è più accettabile che 88 mln di cittadini europei usino carte d’identità in carta, anche per viaggiare al di là dei confini”. “I controlli sistematici sui cittadini Ue ai confini esterni si fondano pesantemente sui dati biometrici – ha aggiunto – Per questo proponiamo che entro due anni tutte le carte d’identità in carta siano tolte dalla circolazione e che entro cinque anni tutte le carte d’identità con un chip contengano un’immagine biometrica e due impronte digitali. Nessun criminale o terrorista dovrebbe potersi nascondere dietro una carta d’identità falsa”.

L’Italia, ha detto poi Avramopoulos, “è uno dei Paesi in cui i cittadini ancora utilizzano carte d’identità cartacee: non siamo qui per biasimare i Paesi, ma per aiutarli. Le autorità devono poter essere nella posizione di confidare che il possessore del documento” sia chi dice di essere, e per questo “servono requisiti minimi di sicurezza”.

Qualche info

Nel nostro Paese, entro il 2018 tutti i Comuni saranno in grado di farla, si legge sul sito del ministero dell’Interno. Su http://www.cartaidentita.interno.gov.it/la-carta-identita-nei-comuni-ditalia/, digitando il nome della città in cui abiti potrai sapere con certezza se già ora questo servizio è attivo. La Carta d’isentità elettronica può essere richiesta in qualsiasi momento presso il Comune di residenza o presso il Comune di dimora e la sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza (3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni; 5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni; 10 anni per i maggiorenni).

Il cittadino dovrà recarsi in Comune munito di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti). Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare, presso le casse del Comune, la somma di 16,79 euro oltre i diritti fissi e di segreteria, ove previsti, quale corrispettivo per il rilascio della Cie. Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento. Il cittadino riceverà la Cie non immediatamente, come nel caso della cartacea, ma all’indirizzo indicato entro 6 giorni lavorativi dalla richiesta.

Per i minori

Nel caso in cui il richiedente la Cie sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background