Koulibaly buca la Juve al 90′  

Scritto da il 22 aprile 2018

Koulibaly buca la Juve al 90'

Kalidou Koulibaly (a destra) festeggia il gol partita (AFP)

Pubblicato il: 23/04/2018 06:53

Impresa del Napoli a Torino. Un gol di testa di Koulibaly al 90′ su corner battuto da Callejon stende la Juventus e riapre il campionato. A quattro partite dalla fine, la squadra di Sarri si riporta a un solo punto dai bianconeri.

Gli azzurri hanno fatto una gara aggressiva, pressando per lunghi tratti i bianconeri costretti a giocare in ripartenza e a sbagliare più del solito. Alla fine, ha vinto l’estetica del Napoli contro il pragmatismo della Juve.

LE SCELTE – Allegri schiera Buffon in porta; Howedes, Benatia, Chiellini e Asamoah in difesa. A centrocampo Khedira, Pjanic e Matuidi. Tridente d’attacco: Douglas Costa, Higuain e Dybala.

Sarri risponde con i suoi 11 titolarissimi: Reina in porta; Hysaj, Albiol, Koulibaly e Mario Rui in difesa. In mezzo al campo Allan, Jorginho e Hamsik. E i tre folletti davanti: Callejon, Mertens e Insigne.

IL MATCH – Allegri costretto subito ad un cambio in avvio per l’infortunio di Chiellini al 10′. Al suo posto Lichtsteiner.

È un primo tempo avaro di emozioni. Solo un palo colpito da Pjanic su punizione dal limite (deviato dalla barriera) e una parata di Buffon su un tiro-cross di Mario Rui. Partita bloccata. Da una parte la ragnatela del Napoli, dall’altra le (poche) fiammate della Juve in contropiede. Si va al riposo sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la Juve si abbassa. Si schiaccia. Il Napoli prende campo. Buffon non deve compiere miracoli, ma il pallino è quasi sempre in mano agli uomini di Sarri. Fraseggio corto, tagli, sovrapposizioni. I bianconeri soffrono.

Alla fine, come capita spesso in partite di questo tipo, a decidere è un episodio, un calcio da fermo. È il 90esimo minuto: corner di Callejon, Benatia si perde Koulibaly che arriva come un fulmine e schiaccia di testa un pallone imparabile per Buffon. È festa Napoli. Il fortino Stadium è caduto. Il campionato è riaperto.

IL CALENDARIO – Nelle ultime quattro giornate la Juventus affronterà Inter, Bologna, Roma e Verona. Molto più agevole, sulla carta, il calendario del Napoli che se la vedrà con Fiorentina, Torino, Sampdoria e Crotone. In caso di arrivo a pari punti conterà la differenza reti: attualmente la Juve è a +58, il Napoli a +48. La corsa scudetto è più viva che mai.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background