Al via roadshow Anas per raccontare 90 anni di storia  

Scritto da il 25 aprile 2018

Al via roadshow Anas per raccontare 90 anni di storia

Pubblicato il: 26/04/2018 14:25

”E’ partito da Trieste il roadshow di Anas (Gruppo Fs Italiane) dal titolo ”Congiunzioni”, un viaggio che attraverserà l’Italia da Nord a Sud, passando per le Isole, per sostare nelle principali piazze italiane. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Polizia di Stato è stata organizzata in occasione del Novantesimo anno di Anas. Partner del progetto anche Scania, TgR Rai e Radio Italia”. Lo comunica Anas.

”A bordo di un truck di ultima generazione Scania, diverse iniziative ripercorrono il grande impegno di Anas nel contribuire alla costruzione e al potenziamento degli assi strategici del Paese”.

”Tra aprile e maggio un mezzo in movimento su un itinerario simbolico attraverserà la rete stradale del Paese per diffondere la cultura della sicurezza, promuovere la valorizzazione turistica dei grandi itinerari, raccontare la storia delle strade e dell’azienda e le nuove tecnologie per la mobilità del futuro. Il Truck sarà affiancato dal pullman azzurro della Polizia di Stato, l’aula multimediale itinerante intorno a cui sorgerà un vero e proprio villaggio dedicato all’educazione stradale”.

”Prima tappa: Trieste, piazza Verdi. Qui il truck, lo scorso 21 aprile ha fatto da cornice ad un vasto programma di appuntamenti. Il via con gli incontri dedicati alla sicurezza stradale, in cui operatori della Polizia Stradale, specificatamente formati nel settore della comunicazione, si sono rivolti agli studenti delle scuole della provincia. A seguire l’apertura al pubblico del mezzo Scania, a bordo del quale si è potuto assistere alla mostra curata da Emilia Giorgi e Antonio Ottomanelli Mi ricordo la strada, che lascia gli spazi del Salone Centrale della Triennale di Milano per diventare itinerante, con l’obiettivo di ‘congiungere’ la strada con altri mondi come quello della cultura, dell’architettura, dell’arte, dell’economia”.

”Lo spettatore, inoltre, può immergersi nel nuovo Museo Virtuale di Anas, fare un tuffo nella storia attraverso il documentario Rai ”Strade – 90 anni di storia italiana” e il libro fotografico La strada racconta realizzato dall’Agenzia ANSA. Poi l’animazione del Dj di Radio Italia, Mirko Mengozzi, e un cooking show dello chef stellato Emanuele Scarello. Lo chef, sulle note musicali del Dj Mengozzi ha preparato un piatto ”da viaggio” con prodotti tipici friulani svelando alcuni segreti culinari e rispondendo alle curiosità dei visitatori”.

Prevista anche una tavola rotonda, presso la sede di Assicurazioni Generali, con argomento ”L’Italia dei trasporti e delle dogane nel XXI secolo. La mobilità integrata come ponte con l’Europa orientale”.

”Il nostro è un viaggio attraverso la storia di Anas – sottolinea l’Amministratore Delegato Gianni Vittorio Armani – che è anche la storia del Paese. L’obiettivo, adesso, è lavorare alla costruzione del futuro senza mai dimenticare da dove veniamo. Abbiamo scelto di partire proprio da Trieste – spiega – perché è una terra di confine che fa da ponte con l’Europa ed è simbolo di quella mobilità integrata, funzionale e sicura che vogliamo consegnare al paese. Un obiettivo oggi più che mai raggiungibile grazie al nuovo assetto industriale legato all’ingresso nel Gruppo FS che ci consente di presentarci come player europeo delle infrastrutture in grado di accrescere gli standard di qualità, efficienza e sicurezza della rete stradale nazionale”.

Sul tema il Direttore Centrale delle Specialità della Polizia di Stato Roberto Sgalla: ”L’impegno della Polizia Stradale è orientato a diffondere la cultura di una corretta mobilità stradale, perché la prevenzione è anche comprensione del rischio derivante da comportamenti irresponsabili. Molta strada è ancora da percorrere per raggiungere l’obiettivo auspicato e condiviso di salvare quante più vite umane possibile. Il numero ancora troppo alto delle vittime di incidenti stradali impone l’adozione di una politica rigorosa in materia di controllo dei conducenti, sia dal punto di vista dell’idoneità psico-fisica alla guida che da quello del corretto comportamento. Su questo fronte congiunto è l’impegno per l’implementazione dei sistemi di videosorveglianza della A2 ”Autostrada del Mediterraneo” e per l’estensione delle tratte autostradali controllate con il sistema Vergilius. Importantissime sono poi anche le iniziative di sensibilizzazione, che vedono la Polizia Stradale ed Anas insieme per far comprendere quanto sia importante adottare condotte di guida responsabili per la propria ed altrui sicurezza”.

”Siamo molto orgogliosi di annunciare la partnership con ANAS in occasione dell’iniziativa pensata per celebrare il loro novantesimo anniversario. Il tour di ANAS viaggerà a bordo di un veicolo Scania di nuova generazione, un vero e proprio capolavoro ingegneristico che ha ridefinito il concetto di eccellenza per i veicoli pesanti dando vita ad una nuova era per l’intero settore del trasporti”, ha evidenziato Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania.

”Con ANAS stiamo lavorando anche allo sviluppo di smart roads in Italia, un progetto estremamente innovativo che avrà un impatto positivo sulla sicurezza e sostenibilità del trasporto, un settore di fondamentale importanza per il Nostro Paese. Lo sviluppo di partnership e la collaborazione tra aziende di grande eccellenza è essenziale per lo sviluppo di un sistema di trasporto maggiormente sostenibile e sicuro”.

Il Truck Scania dopo aver fatto tappa a piazza Verdi a Trieste, proseguirà per Reggio Emilia (27-28 aprile), Assisi (1-2 maggio), Olbia (4-5 maggio), Salerno (8-9 maggio), Reggio Calabria (13-14 maggio), per arrivare il 16 maggio a Catania, dove si celebrerà la chiusura del tour con una due giorni dedicata alla mobilità del futuro e all’innovazione. Durante gli appuntamenti di Reggio Emilia, Salerno, Olbia e Catania lo spazio dedicato all’animazione del Dj Mengozzi si arricchirà con le esibizioni dei tre finalisti del contest musicale #buonmotivo, lanciato da Anas lo scorso dicembre nell’ambito della campagna di sicurezza stradale realizzata in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e la Polizia di Stato.

A bordo del truck debutta il nuovo Museo Virtuale di Anas (MUVIAS), uno spazio web dinamico e interattivo che racconta la crescita economica e sociale dell’Italia e quella della sua rete viaria.

Sviluppato in partnership con ITABC CNR, l’istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali, il museo virtuale raccoglie contributi anche da altri operatori pubblici e privati, rappresentando quindi un aggregatore di contenuti messi a sistema per anni e per temi.

Il nome del roadshow è anche un hashtag. Con #congiunzioni e Anas90 gli utenti dei social network potranno raccontare sui propri profili Instagram, Facebook e Twitter la loro esperienza a bordo del truck e la loro idea di #congiunzioni. Le foto e i commenti degli utenti saranno visualizzati in diretta sul social wall che traccerà lo storytelling di questo viaggio tappa dopo tappa. Il programma aggiornato di ciascuna tappa e tutte le informazioni sul roadshow sono disponibili al sito dedicato www.congiunzionianas.it.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background