Per Salvini forno ancora aperto  

Scritto da il 26 aprile 2018

Per Salvini forno ancora aperto

(Foto Fotogramma)

Pubblicato il: 27/04/2018 08:35

Riproporsi da vincitori “come alle politiche” al M5S, chiedendo a Di Maio di rivalutare un’intesa centrodestra-Cinque Stelle. E’ il ragionamento che la Lega fa, come spiegano fonti autorevoli del partito, in attesa del voto di domenica in Friuli Venezia Giulia, puntando a un risultato fragoroso che veda l’intero centrodestra staccare tutti, a partire dal M5S. Una spinta a cambiare lo scenario attuale, quello che vede, citando il presidente della Camera Fico, ‘avviato il dialogo M5S-Pd’ per il governo.

In realtà anche il forno ‘leghista’ resta ufficialmente chiuso a detta dei vertici del Movimento 5 Stelle e dello stesso Di Maio (“Abbiamo una dignità…”) e la strada per un accordo con il Pd sempre più tracciata, c’è chi, tra i parlamentari M5S più in vista, a taccuini chiusi è pronto ad asserire il contrario. “Il dialogo con la Lega, anche se in maniera non ufficiale, va avanti”, dice all’Adnkronos una fonte pentastellata di primissimo piano.

Ogni singolo voto alla Lega in Friuli Venezia Giulia è un voto per il cambiamento di tutto il Paese”, dice Salvini, parlando di “una telenovela tra Pd e Cinque stelle che spero termini presto”. Con gli italiani “ostaggi delle liti dem e della sete di potere dei grillini”. La speranza, intanto, è, dopo gli ultimi sondaggi, di vedere Massimiliano Fedriga sopra il 50% e la Lega al 30%, mentre se Berlusconi resta sotto il 10%, i rapporti nel centrodestra saranno ancora più chiari.

Rumoreggia anche la pancia della Rete, che potrebbe dare una marcia in più per il rilancio del dialogo centrodestra-M5S. Al segretario della Lega, nel mare magnum dei post che si susseguono nei profili dello stesso Salvini e di Di Maio, non sfugge che il comun denominatore è il ‘no assoluto’ a qualsiasi intesa con il Pd. Per ora resta sullo sfondo, poco probabile, l’opzione dello strappo di Salvini con Berlusconi. Negata anche oggi da Salvini: “Io non tradisco quel programma e quella squadra. Punto”. Una fermezza confermata anche davanti alle provocazioni del leader a 5 stelle che parla di ”velate minacce a Salvini da parte delle tv e dei giornali” di Berlusconi. “Mi so difendere da solo”, replica deciso il segretario della Lega. Che però non scrive la parola fine alla storia con Di Maio: “Non chiudo la porta a nessuno”.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background