Missione (im)possibile: Kiev  

Scritto da il 1 maggio 2018

Missione (im)possibile: Kiev

(Afp)

Pubblicato il: 02/05/2018 07:15

È il giorno di Roma-Liverpool. È il giorno del dentro o fuori. I giallorossi e i Reds si sfideranno questa sera in un Olimpico stracolmo di gente e di passione per strappare il pass per la finale di Champions League. La vincente sfiderà il Real Madrid, sabato 26 maggio a Kiev.

Dopo il 5-2 di Anfield la strada per la Roma sembra in salita, se non impossibile. Ma il ricordo della sera del 10 aprile contro il Barcellona tiene acceso il fuoco della speranza. Rimontare si può.

E da casa Roma arrivano segnali positivi in tal senso. Il mister Eusebio Di Francesco non si nasconde: “Siamo pronti e consapevoli“, ha detto ieri in conferenza stampa. “Dobbiamo fare qualcosa di grande perché grande è l’obiettivo, la finale di Kiev”. E Radja Nainggolan lo accompagna con la sua grinta: “Amo le sfide, anche se sembrano impossibili o estreme, vincere qualcosa a Roma sarebbe indimenticabile”.

Di Francesco vuole pensare positivo e promette battaglia: “Noi giocheremo una semifinale davanti a 70 mila persone, pensate saremo arrendevoli? Saremo combattivi e andremo oltre l’ostacolo”.

Il pensiero, inevitabilmente, torna all’impresa con il Barça. “Farei un copia e incolla della partita con il Barcellona, sia a livello fisico che mentale. Ma la parte atletica contro il Liverpool è fondamentale. Poi conterà l’entusiasmo per trascinare ancora di più il nostro pubblico”.

Non sarà facile, anche perché dall’altra parte ritroverà Momo Salah, il grande ex che all’andata ad Anfield è stato straripante e decisivo. Al momento, forse, il miglior calciatore al mondo. “Salah? Non possiamo mettere tre uomini su di lui”, spiega Di Francesco. “Dzeko è uno dei giocatori più rappresentativi di questa squadra. Spero faccia il Salah dell’andata, che possa determinare la partita, perché uno con le sue qualità deve farlo”.

In conferenza stampa Nainggolan ha spiegato: “Sono rimasto qua non perché sapevo che saremmo arrivati in semifinale ma perché vincere qua può essere indimenticabile“.

Kevin Strootman non sarà della partita: al suo posto Pellegrini a centrocampo. In difesa torna la linea a 4 con Florenzi. Il Liverpool recupera Manè: Lallana torna fra i convocati.

Queste le probabili formazioni:

Roma (4-3-3): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Pellegrini, De Rossi, Nainggolan; Schick, Dzeko, El Shaarawy.

Liverpool (4-3-3): Karius; Alexander-Arnold, Lovren, van Dijk, Robertson; Wijnaldum, Henderson, Milner; Salah, Firmino, Mané.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background