“Renzi sabotatore”, l’affondo di Di Maio  

Scritto da il 1 maggio 2018

Renzi sabotatore, l'affondo di Di Maio

(Afp)

Pubblicato il: 02/05/2018 19:36

“Di fronte a Fico, incaricato da Mattarella, non solo Martina ma anche Delrio e Marcucci hanno dato la disponibilità al dialogo. Nel frattempo” in attesa della direzione del Pd, “Renzi va da Fazio e chiude tutto“. Dagli studi di ‘Porta a Porta’, Luigi Di Maio lancia l’affondo accusando l’ex segretario dem di aver “sabotato” il dialogo tra Pd e M5S.

In questi 55 giorni bugiardi sia Renzi che Berlusconi si sono sempre sentiti. Ma anche Renzi e Salvini si sentivano, perché l’obiettivo era non mandare il M5S al governo. Se volevano fare un governo Salvini-Berlusconi-Renzi lo dovevano dire subito”, ha aggiunto il capo politico del Movimento. “Il Pd – sostiene – è ancora Renzi a tutti gli effetti e mi dispiace perché con Martina c’era un’interlocuzione”.

L’apertura al Pd? “Mi è costata molto questa cosa. Quello che pensavo del Pd – racconta -, lo pensavo ancora in quei giorni. Tanti nostri attivisti tutt’oggi stanno combattendo governatori e sindaci del Pd. Ma quando si ha il 32% l’obiettivo è provare a dare un governo al Paese“. Ma Di Maio rivendica “tutto quello che ho fatto perché al centro del contratto mettevo le soluzioni”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background