Milan dilaga, Verona retrocesso 

Scritto da il 4 maggio 2018

Milan dilaga, Verona retrocesso

(Afp)

Pubblicato il: 05/05/2018 20:04

Passo avanti del Milan verso la qualificazione all’Europa League. I rossoneri battono a San Siro 4-1 il Verona: la squadra scaligera dice matematicamente addio alla Serie A. A spingere la formazione di Gattuso, che mercoledì si giocherà la finale di Coppa Italia contro la Juventus, i gol nel primo tempo di Calhanoglu al 10′ e Cutrone al 32′. Nella ripresa rete di Abate al 49′. Per gli scaligeri gol di Lee all’85’. In attesa dello scontro diretto della prossima settimana a Bergamo, e il risultato dei nerazzurri attesi domani all’Olimpico dalla Lazio, il Milan sorpassa in classifica l’Atalanta portandosi a 60 punti. Penultimo posto per il Verona fermo a quota 25 punti con la quota salvezza ormai irraggiungibile distante 7 punti. Rossoneri subito avanti, al 2′ è Suso a impensierire Silvestri con un tiro da fuori area respinto dal portiere. Insistono i padroni di casa: su cross di Suso deviazione volante di Cutrone respinta dall’estremo difensore scaligero: sulla ribattuta tiro alto di Kessié. Al 10′ su un iniziativa sulla destra di Suso, lo spagnolo serve al centro Calhanoglu che di destro insacca nonostante il disperato tentativo sulla linea di porta di Heurtaux. Il turco è in giornata e poco dopo inventa un rasoterra dal limite che sfiora il palo ripetendosi due minuti più tardi con un tiro basso neutralizzato da Silvestri. La reazione dei rossoblu è tutta in un tentativo dalla lunga distanza di Bearzotti che si spegne sul fondo. Al 32′ arriva il raddoppio rossonero: Bonaventura serve Cutrone spalle alla porta, l’attaccante del Milan si gira repentinamente insaccando alla destra di Silvestri. Nel finale di tempo altre 2 occasioni per i rossoneri con Locatelli e Romagnoli.

Nella ripresa ritmi più bassi. Ci prova ancora Cutrone di testa, ma non trova l’impatto giusto con la palla. Il tris rossonero arriva al 49′ grazie a un inserimento di Abate che penetra in area e di esterno destro insacca sotto la traversa. Col risultato ormai ‘in ghiaccio’ Gattuso pensa alla finale con la Juve effettuando dei cambi, entra Borini e Musacchio per Suso e Romagnoli. Al 65′ grande parata di Silvestri che si distende andando a togliere dall’angolino basso un tiro di Locatelli deviata da un difensore. Al 70′ la migliore occasione per il Verona arriva su punizione, è Romulo a pennellare un tiro a giro che si stampa sulla traversa. Nel Milan esce anche Cutrone, dentro Kalinic. All’85’ il Verona trova il gol della bandiera con un tiro al volo dal limite del neo entrato Lee bravo a finalizzare una azione da calcio d’angolo. All’89’ il Milan cala il poker grazie a un diagonale di Borini per il definitivo 4-1.

Con la sconfitta il Verona saluta la Serie A, dopo appena una stagione dal ritorno nella massima serie. La formazione scaligera guidata da Fabio Pecchia è matematicamente retrocessa con 25 punti in classifica, 7 in meno della Spal quartultima, quando mancano due giornate al termine del campionato.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background