Di Maio: “Mio passo di lato? Non era una novità”  

Scritto da il 6 maggio 2018

Perché aspettare due mesi prima di fare questo passo di lato? “Diciamo che voi lo sapete adesso, mettiamola così”. Risponde così Luigi Di Maio, leader del M5S, ai cronisti che lo attendevano fuori Montecitorio al suo rientro dopo il terzo giro di consultazioni del Presidente della Repubblica. Con Salvini il passo di lato era dunque concordato da tempo? “Concordato no, però sapevano tutti che se il problema ero io, per carità: la priorità ce l’hanno reddito di cittadinanza, abolizione della Fornero e altri strumenti”, ha sottolineato il capo politico 5 Stelle. Poi a chi gli chiede se la giornata di oggi è decisiva, Di Maio risponde: “Ce lo devono dire gli altri, vediamo. Noi abbiamo fatto tutto quello che si poteva fare“.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background