Di Maio: “Decreto per votare a giugno”  

Scritto da il 7 maggio 2018

Di Maio: Decreto per votare a giugno

(FOTOGRAMMA)

Pubblicato il: 08/05/2018 19:19

“Qualunque sarà il governo, la prossima settimana noi abbiamo intenzione di chiedere di emanare un decreto di emergenza che consenta di modificare un parametro sul voto degli italiani all’estero e quindi di andare a votare ancor prima di luglio, anche a giugno, per chiudere questa partita una volta per tutte”. Lo dice a ‘Di Martedì’ il leader del M5S, Luigi Di Maio. “Noi – prosegue – non siamo disposti a votare un governo tecnico: stiamo cercando una soluzione politica, l’ho cercata fino a ieri anche facendo un passo indietro io. Se gli altri si svegliano devono andare dal Presidente della Repubblica a dire che cosa vogliono fare”.

“Dopo 65 giorni ho smesso di sperare che ci possa essere una svolta. Certo, potevamo fare un po’ di cose per gli italiani… con il programma della Lega avevamo cose in comune. Non hanno voluto – aggiunge Di Maio -. Se ci dovessero essere delle novità devono andare dal Presidente della Repubblica a spiegargli per filo e per segno di che novità si tratta. Se c’è una persona di cui stiamo minando la pazienza è il Presidente della Repubblica, che è stato fin troppo paziente”.

LEGA – “Sarà interessante spiegare una cosa agli italiani – prosegue -: se voti la Lega voti un partito che se con Berlusconi e la Meloni, tutti quanti insieme, riescono a ottenere i numeri, bene, sennò non servono a niente”.

PD – Poi, sul Partito democratico, dice: “Non voglio averci mai più nulla a che fare, per come si sono comportati”. E durante la fase del dialogo con i dem, “non ho parlato direttamente con Renzi, perché abbiamo seguito tutti i processi istituzionali presentati da Mattarella”.

VOTO – “A che serve votare Pd se all’opposizione non può stare – visto che non ha la credibilità per combattere contro quelli che affrontano il tema delle pensioni – e non vuole stare al governo – dice Di Maio – questo sarà molto interessante da raccontare agli elettori del Partito democratico”.


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background