Di Maio-Salvini, incontro lampo  

Scritto da il 8 maggio 2018

Di Maio-Salvini, incontro lampo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 09/05/2018 20:58

Appena 8 minuti, un incontro lampo nell’ufficio di Luigi Di Maio. A quanto apprende l’Adnkronos dal quartier generale M5S, tanto è durato il vis a vis in sala Siani tra il capo politico dei 5 Stelle e Matteo Salvini per tentare l’ultima carta per un governo insieme. Al centro del colloquio, il possibile passo di lato di Silvio Berlusconi.

Non nomi o caselle ministeriali da riempire, assicurano dall’inner circle di Di Maio: “In 8 minuti non si mette in piedi un governo” . L’incontro, rapidissimo, è ruotato attorno al possibile passo di lato del Cavaliere e al tempo supplementare da chiedere al Colle: Di Maio avrebbe invitato il leader della Lega a bussare al Quirinale e metterci la faccia, “abbiamo già attentato alla pazienza del Presidente”. Ma davanti allo spiraglio aperto da Salvini rispetto a un probabile segnale del Cavaliere, Di Maio avrebbe deciso di acconsentire alla richiesta del leader del Carroccio, sperando ci sia ancora margine per chiudere la partita del governo al fotofinish, senza tornare al voto.

Sul tavolo, sostengono dunque i grillini a dispetto della voci che si rincorrono per l’intera giornata, non ci sarebbero nomi ma la seguente tabella di marcia: 1. passo di lato di Berlusconi, condizione sine qua non per far partire la macchina; 2. incontro con la Lega, si parla di temi e si predispone il contratto di governo; 3. si inizia a parlare di nomi; 4. si decide il premier. Per questo, quando nel tardo pomeriggio riprende quota l’opzione ‘Di Maio premier’, il M5S si affretta a precisare che “nessun nome per la premiership” è sul tavolo della trattativa tra Lega e 5 Stelle. Il dialogo “è fermo a un primo step”, dunque “è prematuro ogni ragionamento in tal senso”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background