Trump: “Liberi tre americani detenuti in Nordcorea”  

Scritto da il 8 maggio 2018

Trump: Liberi tre americani detenuti in Nordcorea

(Fotogramma)

Pubblicato il: 09/05/2018 15:04

Il presidente americano Donald Trump ha annunciato su Twitter la liberazione di tre americani detenuti in Corea del Nord, che stanno ritornando in patria insieme al segretario di Stato Mike Pompeo. “Sono felice d’informarvi che il segretario di Stato Mike Pompeo è in volo e sta tornando dalla Corea del Nord con tre fantastici gentlemen che tutti aspettano d’incontrare. Sembrano in buona salute”, ha scritto Trump parlando di un “buon incontro” con il leader nordcoreano Kim Jong un.

“Il segretario Pompeo e i suoi ‘ospiti’ – aggiunge il presidente Usa in un altro tweet – atterreranno alla base aerea di Andrews alle 02.00 del mattino. Sarò lì ad accoglierli. Molto entusiasmante”.

In un comunicato del portavoce della Casa Bianca, il presidente Trump esprime “apprezzamento” per la liberazione dei tre uomini da parte del leader nordcoreano e la considera “un gesto positivo di buona volontà”. I tre americani, viene sottolineato, “appaiono in buone condizioni e sono stati in grado di salire sull’aereo senza assistenza”.

Su richiesta di Trump, spiega il comunicato, “il segretario di Stato Mike Pompeo e altri rappresentanti del governo degli Stati Uniti si sono recati a Pyongyang, in Corea del Nord, il 9 maggio per preparare il prossimo incontro con il leader Kim Jong un. Durante la visita del segretario Pompeo, la leadership nordcoreana ha rilasciato tre detenuti americani”.

CHI SONO – Kim Dong Chul, Tony Kim e Kim Hak-song. Questi i nomi dei tre ‘gentlemen’ americani liberati stamane dal regime guidato da Kim Jong-un.

Kim Dong Chul era detenuto in Corea del Nord dal 2015 con l’accusa di spiare per la Corea del Sud, come aveva dichiarato lui stesso durante un’intervista rilasciata alla Cnn sotto il controllo dei militari nordcoreani.

Gli altri due americani che sono stati rilasciati oggi da Pyongyang erano in prigione dalla scorsa primavera, dopo l’insediamento del presidente e l’acuirsi delle tensioni e la guerra di parole tra lui e Kim Jong-un. Tony Kim e Kim Hak-song sono stati infatti arrestati nell’aprile e nel maggio del 2017 ed accusati di “attività ostili” contro il regime. Entrambi lavoravano al Politecnico di Pyongyang, l’unica università gestita da privati della capitale nordcoreana.

Durante la presidenza Trump finora è stato rilasciato un altro americano detenuto dalla Corea del Nord, Otto Warmbier, ex studente dell’università della Virginia che era stato arrestato 17 mesi prima mentre stava facendo un viaggio nella regione. Il giovane però era tornato in coma in patria, dove poi è morto pochi giorni dopo. I nordcoreani hanno sostenuto che Warmbier aveva contratto il botulismo in cella, ma i dottori americani non hanno trovato prove a conferma di questa tesi. I genitori di Warmbier hanno fatto causa al governo nordcoreano.

I am pleased to inform you that Secretary of State Mike Pompeo is in the air and on his way back from North Korea with the 3 wonderful gentlemen that everyone is looking so forward to meeting. They seem to be in good health. Also, good meeting with Kim Jong Un. Date & Place set.

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 9 maggio 2018

Secretary Pompeo and his “guests” will be landing at Andrews Air Force Base at 2:00 A.M. in the morning. I will be there to greet them. Very exciting!

— Donald J. Trump (@realDonaldTrump) 9 maggio 2018


Continua a leggere

Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background