Accordo Lega-5S, il Pd chiede chiarezza   

Scritto da il 13 maggio 2018

Accordo Lega-5S, il Pd chiede chiarezza

(Fotogramma)

Pubblicato il: 14/05/2018 10:07

Il Pd chiede chiarezza mentre l’accordo di governo tra 5 Stelle e Lega prende forma con Luigi Di Maio e Matteo Salvini pronti a riferire al Quirinale. “Dicano chiaramente, definitivamente – ha detto – il reggente del Pd Maurizio Martina a Rtl 102.5. – se sono nelle condizioni di avanzare una proposta di governo plausibile o no, con tutta chiarezza, questo tira e molla ha stufato. L’Italia ha bisogno di essere governata: adesso è il tempo della chiarezza“.

“Di Maio dice ‘scriviamo la storia‘? Io gli dico – sottolinea -, stai coi piedi per terra. La questione è semplice: sono nelle condizioni di offrire una proposta di governo? E su quali basi? Attenzione, perché è un niente a passare dalla propaganda alla… propaganda”.

Parlando delle proposte del governo Lega-M5s, Martina è andato all’attacco: “Siamo tornati ai condoni. Il governo del cambiamento è quello dei condoni? Siamo alla restaurazione di scelte sbagliate”.

Per il reggente Pd poi un governo Lega-M5s avrà “un rapporto con l’Europa problematico. Si sta parlando di rivedere i Trattati, ma nessun Paese da solo può rivedere i Trattati, è come se marito e moglie decidessero di rinegoziare un mutuo. E’ facile fare propaganda, il difficile è governare”.

Parlando del Pd, Martina ha detto: “Adesso la questione fondamentale è riprendere il lavoro verso il Paese dopo un risultato elettorale molto negativo, farlo tutti insieme. Poi arriverà il tempo di una discussione più aperta tra di noi, ma adesso c’è bisogno del lavoro di tutti“.

Non penso di essere Goldrake e non voglio diventarlo – ha continuato -. Sono una persona normale che, con altri, vuole fare un percorso”. Riguardo all’ex segretario dem, Martina ha dichiarato: “Non credo assolutamente a un soggetto politico fuori dal Pd organizzato da Renzi, lo ha già smentito. Non c’è questa ipotesi”.

“L’Assemblea di sabato – ha poi spiegato – dovrà decidere se fare un Congresso subito o eleggere un segretario. Io penso – ha concluso – che a noi serva un lavoro di ricostruzione dal basso per il prossimo anno per arrivare al Congresso bene”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background