Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi  

Scritto da il 16 maggio 2018

Milano ricorda il commissario Luigi Calabresi

Pubblicato il: 17/05/2018 17:46

La persona, il commissario. Luigi Calabresi, a 46 anni dalla sua scomparsa, è stato ricordato dai vertici delle istituzioni con una cerimonia nella Questura di Milano. Presenti, oltre ai familiari, il Capo della Polizia Franco Gabrielli, il questore Marcello Cardona, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Milano Luciana Lamorgese. ”Il sacrificio di Luigi Calabresi – ha sottolineato Gabrielli – assume una dimensione ancora più straordinaria perché nonostante tutto, pur sentendosi isolato, separato, sottoposto a giudizi sommari ha continuato a svolgere il suo lavoro fino all’ultimo giorno prima che degli assassini gli togliessero la vita”.

Secondo il Capo della Polizia quando si parla di anni di piombo si deve ”usare un linguaggio di verità. Dobbiamo riconoscere con forza che quella è stata una vera e propria guerra civile che ha attraversato il Paese e che ci sono state persone che stavano da una parte e persone che stavano da un’altra parte; persone che stavano da una parte nel segno di una giustizia e nel segno del rispetto delle leggi, nel segno della riaffermazione dei valori democratici e persone che stavano da un’altra parte. E dall’altra parte non ci sono stati solo coloro i quali hanno poi preso in mano le armi, ma anche coloro che quelle mani hanno armato e credo che nessun revisionismo, nella rivisitazione, nessuna modalità con la quale guardiamo con indulgenza al passato possa non riconoscere le responsabilità e i meriti nel rispetto di Luigi Calabresi”.

Durante la cerimonia sono state poi deposte delle corone al busto del commissario Luigi Calabresi nel cortile interno da parte del Capo della Polizia Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, della Regione Lombardia, del Comune di Milano, della Città Metropolitana di Milano e dell’Anpi e, anche con la corona dei sindacati Cgil, Cisl e Uil, a ricordo delle vittime della strage del 1973, presso la lapide esterna alla Questura.

”Questa – ha detto il questore Marcello Cardona – è una commemorazione molto sentita. Per noi all’epoca è stato un momento tragico e un episodio che ha segnato l’inizio di un percorso importante e difficile per la nostra istituzione. Un percorso che negli ultimi mesi ci vede finalmente riorganizzati in quella polizia che i cittadini vogliono e consegna al Paese funzionari di polizia che decidono e che mantengono l’ordine e la sicurezza pubblica. Io credo che Luigi Calabresi si riconoscerebbe moltissimo nella polizia di oggi; in questa polizia che decide. E questo è un evento che vogliamo sempre più consegnare alla storia del Paese”.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background