Come sopravvivere a un incidente aereo  

Scritto da il 18 maggio 2018

Come sopravvivere a un incidente aereo

(Fotogramma)

Pubblicato il: 19/05/2018 19:38

Una possibilità remota. Ma pur sempre, al netto degli scongiuri, una possibilità. Gli incidenti aerei non sono di certo frequenti ma, come successo recentemente all’Avana, qualora dovesse accadere è bene sapere esattamente cosa fare e come comportarsi per tentare di salvarsi. A dispensare consigli in tal senso su Quora, nella speranza che non servano mai a nessun viaggiatore, è Tom Farrier, ex direttore per la Sicurezza della IATA, l’International Air Transport Association.

“La prima cosa da fare per essere pronti a rispondere a un’emergenza che potrebbe richiedere un’evacuazione – spiega Farrier – è quella di imbarcarsi su un aereo pronti per quella possibilità“. Come? Farrier risponde stilando un elenco che, a sorpresa, riguarda il vestiario: camicie a maniche lunghe e pantaloni lunghi in fibre naturali come cotone, lana, denim e cuoio per la protezione dal calore durante l’evacuazione di un aereo o un incendio a bordo; scarpe con lacci o scarpe con tacco basso, stivali o scarpe da tennis perché “è uno strazio dover togliere le scarpe per lo screening di sicurezza, ma saranno ben salde e proteggeranno i piedi se devi muoverti velocemente”. E i tacchi alti, sottolinea, “devono essere tolti comunque per scendere dagli scivoli di evacuazione, dato che possono forarli”.

Altro punto fondamentale, secondo Farrier, è “rendersi esattamente conto di dove sei seduto rispetto all’emergenza sul tuo aereo. A meno che non si voli con un programma di viaggio estremamente regolare e sempre servito dallo stesso tipo di aeromobile – spiega -, non puoi aspettarti di sederti nello stesso posto ogni volta, e potresti dover andare verso la porta che usavi per imbarcarti o esattamente nella direzione opposta in base al tipo di aereo sul quale stai viaggiando. Quindi, conta le file in avanti e indietro, leggi la carta di emergenza, siediti e rilassati. Nessuna delle brutte cose descritte è probabile che accada. Stai mantenendo – chiede – la cintura di sicurezza durante l’intero volo … giusto?”.

Supponendo però che qualcosa vada storto durante il volo, “la Regola numero 1 – spiega Farrier – è prestare attenzione al personale di bordo e fare esattamente ciò che dice: se c’è tempo per farlo, faranno riferimento alle liste di controllo per rendere l’area passeggeri più sicura possibile”.

Se invece le cose si faranno caotiche, non rimane molto tempo o non si è in grado di ascoltare le istruzioni che vengono date, “ricorda che, come spiega la guida della FAA ai suoi ispettori di sicurezza aerea, ‘è importante assicurarsi che tutti gli oggetti a bordo siano adeguatamente bloccati in caso di emergenza‘. Non vorrai – dice – che le cose volino nella cabina durante una decelerazione improvvisa o sotto i piedi quando stai cercando di uscire”.

Ma come comportarsi se le cose si fanno ancor più pericolose? “Quando si è vicini al terreno, o si percepisce un improvviso, inaspettato movimento dell’aeromobile o un cambiamento nella superficie su cui si muove, se porti gli occhiali toglili (tenendoli a portata di mano se saranno necessari a vedere durante l’evacuazione) e assumi la posizione appropriata – piegandoti e tenendo le mani sulla testa”.

“Nel momento in cui il caos finisce, aiuta gli assistenti di volo a mantenere l’ordine controllando te stesso – o prendi in carico l’evacuazione se nessun altro lo fa. Se c’è fumo, resta basso e dirigiti verso l’uscita più vicina; controlla se c’è fuoco fuori da quell’uscita prima di aprire il portello. Aiuta le persone che hanno bisogno di assistenza o che stanno cercando di far uscire i bambini; togli gli oggetti dalle mani degli idioti che cercano di salvare i propri effetti personali invece di salvare se stessi, perché potrebbero impedire ad altri di uscire“, afferma.


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background