L’Inter ribalta la Lazio e vola in Champions  

Scritto da il 20 maggio 2018

L'Inter ribalta la Lazio e vola in Champions

Mauro Emanuel (Afp)

Pubblicato il: 21/05/2018 06:52

Spareggio thriller all’Olimpico di Roma. L’Inter batte in rimonta la Lazio e si qualifica per la fase a gironi della prossima Champions League al termine di una partita pazzesca, ricca di emozioni. Apre un autogol di Perisic, poi vanno in rete D’Ambrosio, Felipe Anderson, Icardi su rigore e Vecino.

LE SCELTE – Inzaghi deve fare a meno di due pedine importanti come Parolo e Luis Alberto ma schiera dal primo minuto De Vrij, l’olandese che ha già firmato con l’Inter. Ai suoi fianchi, in difesa, Luiz Felipe e Radu. In attacco Ciro Immobile, che ha recuperato a velocità record dall’infortunio muscolare alla coscia destra. Alle sue spalle, nel consueto 3-5-1-1, al posto di Luis Alberto c’è Felipe Anderson.

Spalletti deve rinunciare a Gagliardini: al suo posto conferma per Vecino insieme a Brozovic in mezzo al campo. Rafinha trequartista e Icardi in avanti.

IL MATCH – La Lazio parte forte e dopo appena nove minuti trova il vantaggio: Milinkovic-Savic difende bene il pallone a centro area e scarica per Marusic che di prima intenzione calcia in porta trovando la fortunosa deviazione di Perisic.

L’Inter reagisce e centra il pari venti minuti dopo: sugli sviluppi di un calcio d’angolo D’Ambrosio batte Strakosha dopo due tentativi ravvicinati e ristabilisce la parità.

La Lazio non ci sta e colpisce in ripartenza. Al 41′ Felipe Anderson al limite della propria area di rigore prolunga il pallone per Lulic e parte in contropiede. Il bosniaco si fa 40 metri palla al piede e lancia in verticale proprio per il brasiliano: diagonale rasoterra e palla in rete.

Il primo tempo si chiude con la Lazio avanti 2-1.

E’ l’Inter ora che deve fare la gara, ma la Lazio tiene il campo. Ordinata e compatta. La squadra di Spalletti non trova sbocchi, soluzioni.

Improvvisamente, però, il match si infiamma. Al 78′ Strakosha rinvia male, Eder pesca Icardi in area e il numero 9 nerazzurro viene steso da De Vrij: rigore, dal dischetto va l’argentino che non sbaglia e fa 2-2. Un minuto più tardi Lulic stende Brozovic e viene espulso.

A questo punto la Lazio, in dieci, trema. E butta via tutto in pochi minuti. All’82’ corner battuto da Brozovic sul primo palo, Vecino salta più in alto di tutti e infila Strakosha. Partita capovolta. La squadra di Inzaghi si butta in avanti alla disperata, ma il fortino nerazzuro tiene. Finisce 3-2 per l’Inter. I nerazzurri volano in Champions.


Radio Veronica Classic

Current track
TITLE
ARTIST

Background