Mini rimbalzo per Piazza Affari  

Scritto da il 21 maggio 2018

Mini rimbalzo per Piazza Affari

Pubblicato il: 22/05/2018 09:42

La Borsa di Milano è volatile nei primi scambi, dopo un avvio sopra i 23.100 punti. Il Ftse Mib, intorno alle 9.30, guadagna lo 0,6% a 23.238 punti dopo il tonfo di ieri dovuto più che altro allo stacco delle cedole di 19 società del paniere principale. Il ‘mini rimbalzo’ segue l’accordo definitivo raggiunto tra Lega e Movimento 5 Stelle sul nome del presidente del Consiglio portato al Colle, il giurista e docente universitario Giuseppe Conte. L’attesa è per le decisioni che prenderà oggi il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Lo spread tra Btp e Bund tedeschi apre in leggero calo a 181 punti (tasso 2,36%) dopo la chiusura a 186,5 punti di ieri. Le banche sono di nuovo in affanno con Banco Bpm maglia nera (-3,3%). Son in calo Ubi (-0,7%), Bper (-0,4%) e Intesa Sp (-0,36%). Primi scambi in rialzo per Azimut (+2,2%), Leonardo (+1,7%) e Fca (+1,3%).

Sui mercati asiatici, è prevalsa la cautela, con il Nikkei 225 in calo dello 0,2%. Ieri sera, il Nyse ha chiuso in rialzo: Dow Jones +1,2%, Nasdaq +0,5%.

Mentre l’Europa è alle prese con l’incertezza politica italiana (Parigi +0,04%, Londra +0,12%), le piazze asiatiche reagiscono con cautela al dollaro forte, vicino ai massimi di quattro mesi per il rinnovato ottimismo sulla crescita globale, e ai prezzi del greggio, di nuovo in rialzo dopo l’esito delle elezioni in Venezuela. La Borsa di Bombay è piatta (-0,03%), la Borsa di Shanghai in leggero calo (-0,3%). Giù anche Sydney (-0,7%) e Taiwan (-0,25%).


Continua a leggere

Radio Veronica Web

Current track
TITLE
ARTIST

Background